AVVISO DI GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA - CIG 60770582E8

E’ indetta gara europea a procedura aperta per l’affidamento del servizio di “Assicurazione della responsabilità civile professionale dei notai, ai sensi dell’art. 19, L. 16 febbraio 1913, n. 89, così come modificato dal D.Lgs. 4 maggio 2006, n. 182” per il triennio 2015-2018.

Entità totale: per il triennio l’importo lordo a base d’asta è di euro 121.200.000,00. E’ prevista la possibilità di rinnovo.

Durata: 36 mesi.

Scadenza del termine per la presentazione delle domande di partecipazione: ore 12:00 del 23/02/2015 presso il Consiglio Nazionale del Notariato – Direzione Generale via Flaminia, 160, 00196 ROMA.

Data di spedizione del Bando di gara alla G.U.C.E.: 30 dicembre 2014

Modalità di accesso alla documentazione integrale di gara: sito internet www.notariato.it.

Sullo stesso sito verrà pubblicata ogni ulteriore comunicazione relativa alla procedura di gara.

Per informazioni e chiarimenti: fax: 06/3221594; e-mail: cnn.segreteria@notariato.it.

Il Direttore Generale – Dr. Massimo Pensato

 

ELENCO QUESITI E RISPOSTE

QUESITO N. 1

Premio annuale pagato dalla polizza in scadenza.

RISPOSTA N. 1

Polizza AIG n. IFL0005993: Premio annuo lordo € 9.395.500 (suddiviso in due rate semestrali di euro 4.697.750,00).

QUESITO N. 2

Condizioni della polizza in scadenza.

RISPOSTA N. 2

Consulta il file "CNN Polizza IFL0005993.pdf"

QUESITO N. 3

Premio annuale pagato negli anni: 2005/6 e successivi fino al 2014.

RISPOSTA N. 3

Nel periodo 01/02/2005 – 01/02/2007: 

  • Complessivo: euro 13.297.900;
  • Annuo: euro 6.648.950;
  • Semestrale: 3.324.475;

Nel periodo 01/02/2007 – 01/02/2010: 

  • Complessivo: euro 44.816.850;
  • Annuo: euro 14.938.950;
  • Semestrale: 7.469.475;

Nel periodo 01/02/2010 – 01/02/2013: 

  • Complessivo: euro 32.220.000;
  • Annuo: euro 10.740.000;
  • Semestrale: 5.370.000.

QUESITO N. 4

Relativamente alla Polizza A collettiva, DEFINIZIONI – Attività Assicurata, si richiedono chiarimenti in merito all’attività “connessa o comunque occasionata dal fatto di essere Notaio”.

RISPOSTA N. 4

Tale definizione ha la funzione di estendere la copertura assicurativa alle attività professionali di consulenza legale svolte dal notaio, diverse dalle attività tipiche che la legge gli riserva in via esclusiva, purché comunque legate alla funzione notarile.

QUESITO N. 5

Relativamente alla Polizza A collettiva, SEZIONE PRIMA – ASSICURAZIONE PER LA RESPONSABILITA’ CIVILE PROFESSIONALE – I . OGGETTO DELL’ASSICURAZIONE – Art. 2 – I) I rischi esclusi, in assenza di specifica esclusione, si richiede conferma che i pagamenti di multe, ammende, pene pecuniarie o sanzioni comunque denominate, comprese quelle previste dall’ordinamento professionale, inflitte personalmente all’Assicurato non siano coperti dalla Polizza, salvo il caso di responsabilità solidale con il cliente.

RISPOSTA N. 5

Si conferma quanto sopra (si veda al riguardo l’articolo 8 bis comma I dello schema di polizza).

QUESITO N. 6

Relativamente alla Polizza A collettiva, si richiede chiarimenti su quale sia il Foro Competente.

RISPOSTA N. 6

Per l’individuazione del Foro Competente occorre fare riferimento alle norme del codice di procedura civile.

QUESITO N. 7

Relativamente alla Polizza A collettiva, SEZIONE PRIMA – ASSICURAZIONE PER LA RESPONSABILITA’ CIVILE PROFESSIONALE – IV . IL SINISTRO – Art. 8 – Denuncia del sinistro, non viene specificato quale sia la modalità di trasmissione della denuncia da parte dell’Ufficio Centrale Sinistri alla Società. E’ possibile sapere se ci sono dei vincoli o delle modalità preferenziali?

RISPOSTA N. 7

L’art. 8 dello schema di polizza non individua le modalità di trasmissione. Attualmente la trasmissione avviene per via telematica.

QUESITO N. 8

Relativamente al disposto previsto dalla Polizza A collettiva, SEZIONE PRIMA – ASSICURAZIONE PER LA RESPONSABILITA’ CIVILE PROFESSIONALE – IV . IL SINISTRO – Art. 8 – Denuncia del sinistro  “La gestione dei Sinistri da parte della Società mediante l’Ufficio di Liquidazione dedicato all’esecuzione del programma assicurativo, riguarderà i Sinistri con valore di riserva superiore ad Euro 70.000,00 al lordo della franchigia per Sinistro” si chiede conferma che l’importo di riserva sia quello stabilito dalla Società. In caso in cui l’importo sia stabilito dall’Ufficio Centrale Sinistri si richiede la modalità di quantificazione della riserva stessa.

RISPOSTA N. 8

Confermiamo che, come anche stabilito nel Disciplinare di gara, art. 1, la Società “mantiene il diritto esclusivo di apporre le riserve per tutti i sinistri, gestire i sinistri di propria competenza e procedere alla liquidazione di tutti i sinistri”.

QUESITO N. 9

Relativamente al disposto previsto dalla Polizza A collettiva, SEZIONE PRIMA – ASSICURAZIONE PER LA RESPONSABILITA’ CIVILE PROFESSIONALE – IV . IL SINISTRO – Art. 8 – Denuncia del sinistro   “In particolare, la Società dovrà comunicare se ritiene opportuno resistere alla pretesa del terzo danneggiato o se intende provvedere immediatamente al pagamento dell’indennizzo.” si chiede se la fattispecie in cui la Società voglia intraprendere una trattativa che poi non va a buon fine deve essere gestita come volontà di  “provvedere immediatamente al pagamento dell’indennizzo” e successivamente “resistere alla pretesa del terzo danneggiato “ quando le possibilità di trattativa si interrompono.

RISPOSTA N. 9

La fattispecie in cui la Società voglia intraprendere una trattativa, indipendentemente dal buon fine o meno della stessa, rientra fra le ipotesi di volontà di “resistere alla pretesa del terzo danneggiato”.

QUESITO N. 10

Si richiedono le statistiche sinistri messe a disposizione nei precedenti bandi di gara.

RISPOSTA N. 10

Le statistiche relative alle gare 2010 e 2013 sono tutt’ora pubblicate sul sito del CNN nella pagina “Bandi e Gare”.

QUESITO N. 11

Si chiede conferma che la fidejussione richiesta al punto 7.1.2 del Disciplinare di gara, prevista pari al 2 % dell'importo complessivo presunto, sia pari a € 2.424.000

QUESITO N. 12

in relazione alla gara in oggetto la cauzione provvisoria deve essere:

  • del 2% dell'importo triennale presunto pari ad € 121.200.000,00,

oppure

  • del 2% dell'importo comprensivo di eventuale rinnovo di un ulteriore triennio e quindi € 242.400.000,00?

RISPOSTE NN. 11 e 12

La cauzione provvisoria deve essere costituita in misura pari al 2% dell’importo triennale (euro 121.200.000,00) e quindi dovrà essere pari a euro 2.424.000,00.

QUESITO N. 13

Situazione sinistri in formato Excel.

RISPOSTA N. 13

La situazione sinistri in formato Excel è già stata pubblicata sul sito in data 20 gennaio 2015 (statistiche AIG) e in data 21 gennaio 2015 (statistiche Lloyd’s).

QUESITO N. 14

Numero dei notai e fatturati degli ultimi tre anni.

RISPOSTA N. 14

I dati disponibili possono essere scaricati al link che segue (elenco dettagliato degli studi, casella 135): http://www.finanze.gov.it/export/finanze/Per_conoscere_il_fisco/studi_statistiche/studi_settore/index.htm

QUESITO N. 15

Relativamente al disposto previsto dalla Polizza A collettiva, SEZIONE PRIMA – ASSICURAZIONE PER LA RESPONSABILITA’ CIVILE PROFESSIONALE – IV . IL SINISTRO – Art. 8 – Denuncia del sinistro “La gestione stragiudiziale, ivi compresa l’istruttoria tecnica e giuridica, di tutti i Sinistri fino ad un importo riservato di Euro 70.000,00 al lordo della franchigia, verrà effettuato a spese ed in autonomia dal Consiglio Nazionale del Notariato e suoi delegati. La Società mantiene il diritto esclusivo di apporre le riserve per tutti i sinistri, gestire i sinistri di propria competenza e procedere alla liquidazione di tutti i sinistri”, si chiede se, per i sinistri gestiti dall’Ufficio Centrale Sinistri la Società può opporsi all’importo da liquidare o esprimere in qualche modo la sua opinione o deve limitarsi a liquidare quanto concordato tra l’Ufficio Centrale Sinistri e la controparte. Si chiede inoltre se la Società deve liquidare il terzo anche per i sinistri in franchigia o se, in questo caso, provvede direttamente l’assicurato.

RISPOSTA N. 15

La Società ha il diritto esclusivo di procedere alla liquidazione, il Consiglio Nazionale del Notariato e i suoi delegati proporranno la liquidazione alla controparte solo dopo averla concordata con la Società.Secondo prassi consolidata la franchigia viene pagata direttamente dall’assicurato.

QUESITO N. 16

Si richiedono i seguenti dati:a) il numero di assicurati per gli anni dal 2005 al 2014 e relativa distribuzione fra le tre diverse coperture assicurative b) il numero di notai per Classe di Bonus/Malus c) il numero di notai per Fasce di repertorio d) il numero di notai non più in attività ma con in corso una copertura postuma.

RISPOSTA N. 16

a) Dall’1.2.2005 all’1.2.2013 sono state sottoscritte dal Consiglio Nazionale polizze collettive a copertura dell’intera popolazione notarile (circa 4.800 assicurati) per l’intero massimale di € 2.600.000 fino al 2010 e di € 3.000.000  dall’1.2.2010 all’1.2.2013.

Nel biennio 1.2.2013 – 1.2.2015 la distribuzione fra le tre diverse coperture assicurative è stata la seguente:

  • Polizza collettiva a contraenza CNN con massimale € 150.000 per sinistro / € 1.000.000 per anno assicurativo e franchigia € 15.000: assicurati tutti i notai in esercizio
  • Polizza aumento del massimale da € 150.000 a € 3.000.000: assicurati annualità 2013 =  4.755, assicurati annualità 2014 = 4.790
  • Polizza riduzione della franchigia da € 15.000 a € 5.000: assicurati annualità 2013 = 2.614, assicurati annualità 2014 = 2.722

b) Premesso che l’appartenenza alle Classi di B/M di ciascun assicurato verrà definita sulla base dei dati 2014 (sinistri/repertori) che non sono ancora disponibili, ribadiamo che il risultato dell’applicazione del B/M dovrà risultare neutro rispetto all’importo posto a base d’asta.

Di seguito un’indicazione elaborata sulla base di dati provvisori.

NOTAI IN CLASSE 1 2043
NOTAI IN CLASSE 2 2013
NOTAI IN CLASSE 3 723

c) Consulta il file "Numero notai per classi di repertorio 2013.pdf".

d) Consulta il file "Numero dei notai cessati dal 2005.pdf".

Si precisa che il numero dei soggetti di cui alla lettera c) della definizione di Assicurato del Capitolato di Polizza: “i Notai già cessati entro le ore 24.00 dell’1 maggio 2015 o i loro eredi per le richieste di risarcimento pervenute per la prima volta all’Assicurato nel periodo di efficacia della presente Polizza, purché per gli stessi non siano già operanti altre coperture assicurative a contraenza del Consiglio Nazionale del Notariato o della Cassa Nazionale del Notariato” è indeterminabile. Secondo i dati in possesso del Consiglio Nazionale il numero dei sinistri denunciati dal 2005 da tale categoria di assicurati è di 31, per un importo riservato complessivo di € 405.000 e pagato di € 214.000.

QUESITO N. 17

Si richiedono le seguenti informazioni integrative sui Sinistri per gli anni dal 2005 al 2014, in formato excel, contenente i seguenti dati:

  • Codice del singolo Sinistro
  • Tipo copertura assicurativa
  • Stato del sinistro
  • Tipo evento del sinistro
  • Data di avvenimento
  • Data di denuncia
  • Importo pagato totale/parziale aggiornato alla vista
  • Riserva aggiornata alla vista
  • Franchigia
  • Spese legate al sinistro aggiornate alla vista
  • Riserva di apertura
  • Risarcimento richiesto

 QUESITO N. 18

Si richiede elenco dettagliato dei sinistri relativi agli ultimi 5 anni con specifica indicazione degli importi pagati e riservati per ciascun anno assicurativo e suddivisi per categoria di appartenenza come da allegata legenda (precisando altresì se tali importi debbano ritenersi al netto o al lordo della franchigia).

QUESITO N. 19

Chiediamo venga messa a disposizione dei concorrenti la lista analitica di tutti i sinistri, per ciascuno di questi con l'indicazione di:

  • Data avvenimento del fatto dannoso
  • Data denuncia del sinistro
  • Stato del sinistro (aperto, chiuso con pagamento, chiuso senza seguito)
  • Data chiusura
  • Ammontare pagato o riservato
  • Spese, comprese quelle giudiziarie
  • Eventuale situazione giudiziale.

QUESITO N. 20

Si prega di fornire i dati analitici in formato excel lavorabile per ogni sinistro sulla cui base sono state strutturate le statistiche in forma aggregata allegate alla procedura di gara. Si riportano di seguito gli elementi tecnici che richiediamo siamo presenti nel foglio excel (e si allega un’ipotesi di stringa excel per la raccolta dati).

RISPOSTE NN. 17, 18, 19 e 20

Si forniscono ai link sottostanti i dati messi a disposizione dalle Compagnie, nei formati da queste forniti:

Statistiche AIG – Parte 1

Statistiche AIG – Parte 2

Statistiche Lloyd’s 2005

Statistiche Lloyd’s 2006

Statistiche Lloyd’s 2007

Statistiche Lloyd’s 2008

Statistiche Lloyd’s 2009

Statistiche Lloyd’s 2010

Statistiche Lloyd’s 2011

Statistiche Lloyd’s 2012

QUESITO N. 21

Relativamente al disposto previsto dalla Polizza A collettiva, SEZIONE PRIMA – ASSICURAZIONE PER LA RESPONSABILITA’ CIVILE PROFESSIONALE – IV . IL SINISTRO – Art. 8 – Denuncia del sinistro che prevede che 

"La gestione dei Sinistri da parte della Società mediante l’Ufficio di Liquidazione dedicato all’esecuzione del programma assicurativo, riguarderà i Sinistri con valore di riserva superiore ad Euro 70.000,00 al lordo della franchigia per Sinistro, per quanto attiene alla fase stragiudiziale, nonché tutti i Sinistri in contenzioso (a prescindere dal valore della domanda, nonché delle somme da liquidarsi o da riservare). La gestione stragiudiziale, ivi compresa l’istruttoria tecnica e giuridica, di tutti i Sinistri fino ad un importo riservato di Euro 70.000,00 al lordo della franchigia, verrà effettuato a spese ed in autonomia dal Consiglio Nazionale del Notariato e suoi delegati.

La Società mantiene il diritto esclusivo di apporre le riserve per tutti i sinistri, gestire i sinistri di propria competenza e procedere alla liquidazione di tutti i sinistri." 

e che 

"La Società deve comunicare le proprie decisioni in ordine al Sinistro, all’interessato e all’Ufficio Centrale Sinistri, entro 30 giorni dal ricevimento dell’avviso di Sinistro e della relativa documentazione. In particolare, la Società dovrà comunicare se ritiene opportuno resistere alla pretesa del terzo danneggiato o se intende provvedere immediatamente al pagamento dell’indennizzo. In questo secondo caso l’Assicurato può comunicare alla Società e all’Ufficio Centrale Sinistri la sua opposizione al pagamento dell’indennizzo entro 10 giorni dal ricevimento della comunicazione della Società." 

D'altra parte, anche l'art. 9 della Polizza A "Diritti e obblighi delle parti in caso di danno" si occupa tra l'altro di "Gestione del Sinistro", prevedendo che

"La Società può assumere in ogni momento la gestione della vertenza a nome dell'Assicurato sia in sede stragiudiziale che in sede giudiziale, ed è obbligata a farlo se l'Assicurato lo richiede",

abbiamo bisogno dei seguenti chiarimenti: 

a) E' corretto intendere che l'attività di "gestione dei Sinistri" di cui si occuperebbe l'Ufficio Centrale Sinistri del CNN ai sensi dell'articolo 8 della Polizza A includa sia l'attività di gestione della vertenza a nome dell'assicurato (attività che comprendiamo la Società possa avocare a se in forza dell'articolo 9), sia attività ulteriori, ad esempio connesse con la raccolta e l'esame, in contatto con il Notaio assicurato, dei documenti e delle informazioni necessarie alla Compagnia per valutare l'operatività o meno della copertura assicurativa e l'importo dell'eventuale indennizzo?

b) E' corretto intendere che l'espressione "in ordine al sinistro" si riferisce anche ai sinistri sotto i 70.000 euro che vengono gestiti dall'Ufficio Centrale Sinistri? E che quindi la Compagnia può decidere se liquidare o meno l'importo proposto dall'Ufficio Centrale Sinistri? 

c) Se la risposta alla domanda precedente è affermativa, da quando decorrono i 30gg di tempo per esprimere l'opinione della compagnia? Decorrono dal momento in cui l'UCS informa la Compagnia di avere trovato una soluzione transattiva?

RISPOSTA N. 21

a) L’attività di gestione sinistri di cui si occupa il Consiglio Nazionale del Notariato e suoi delegati per i fascicoli di sua competenza (con riserva lorda inferiore ad euro 70.000 e non in contenzioso giudiziale) comprende sia l’interrelazione con i terzi reclamanti e loro legali, sia la raccolta di documenti ed informazioni necessari per completare il fascicolo. Tutte le decisioni inerenti l’operatività della polizza vengono prese esclusivamente dalla Compagnia che, per quanto riguarda i sinistri gestiti dal CNN, utilizza la documentazione del fascicolo così come raccolta dal CNN e suoi delegati ma può liberamente chiedere integrazioni anche direttamente alle parti interessate se lo ritiene necessario. Si conferma che la Compagnia può avocare a sé in ogni momento la gestione del sinistro. 

b) Sì, come chiarito nel comma precedente del medesimo articolo “La Società mantiene il diritto esclusivo di apporre le riserve per tutti i sinistri, gestire i sinistri di propria competenza e procedere alla liquidazione di tutti i sinistri" e quindi decide insindacabilmente se liquidare o meno l’importo proposto dall’Ufficio Centrale Sinistri per i fascicoli di sua gestione. 

c) Per quanto riguarda l’intenzione di resistere alla richiesta di controparte, i trenta giorni decorrono dal ricevimento dell’avviso di sinistro e della relativa documentazione che vuol dire dal momento in cui la documentazione è sufficiente e completa al fine di valutare: la fattispecie, eventuali violazioni del contratto, la domanda di controparte, il quantum ed il nesso di causalità tra l’eventuale responsabilità dell’assicurato ed il danno lamentato. Formalmente, per quanto riguarda la proposta di approvazione della soluzione transattiva, il termine decorre dal momento in cui la Società riceve la relazione contenente la proposta di transazione inviata dal CNN e suoi delegati; occorre notare che è interesse della Società stessa inviare nel più breve tempo possibile la comunicazione delle sue determinazioni in ordine all’accordo con il Reclamante per non vanificare la potenziale transazione. 

QUESITO N. 22

Si prega di confermare che i sinistri riportati nelle statistiche in forma aggregata (periodo 2005-2014) rappresentino la totalità dei sinistri gravanti su tutti i livelli di copertura Polizza A Collettiva – Polizza B Sez I, Polizza B Sez. II, e/o diverse strutture assicurative previste nel periodo di osservazione.

RISPOSTA N. 22

Confermiamo che i numeri indicati riguardano la totalità dei sinistri aperti sulle Polizze  Collettive a contraenza Consiglio Nazionale del Notariato e sulle polizze individuali a riduzione della franchigia per il periodo 1.2.2005 – 1.2.2013  (si veda risposta a domanda 16) e sulle Polizze A Collettiva e Polizze B Sez. I e Sez II per il periodo 1.2.2013 – 30.9.2014. 

QUESITO N. 23

Si prega di fornire disamina esplicativa in merito alle voci riportate nelle statistiche di gara inerenti la sinistrosità

Sotto il profilo del numero dei sinistri

Prendendo ad esempio i dati riferiti all’esercizio 2005/2006

1.2.05-1.2.06

1) Numero dei sinistri denunciati sulla polizza CNN 732
5) Numero dei sinistri pagati sulla polizza CNN     31 31
9) Numero dei sinistri riservati sulla polizza CNN 77
12) Numero dei sinistri chiusi o la cui liquidazione è stata negata sulla polizza CNN 467
13) Numero dei sinistri aperti      265
14) Numero dei sinistri in causa    389
15) Numero dei sinistri in cui gli Assicuratori sono stati chiamati in causa  167

 Alla riga 1 del tabulato viene indicato un numero di sinistri denunciati pari a 732.

Tale numero risulta come sommatoria del numero dei “Sinistri chiusi o la cui liquidazione è stata negata sulla polizza CNN” (riga 12) e numero dei “Sinistri aperti” (riga 13).

A) A fronte di tali numeri, avremmo necessità che venga esplicato come a fronte di sinistri “Aperti” n. 265, risultino “Sinistri Riservati sulla polizza CNN” n. 77, con un numero di “Sinistri in causa” n. 389 ed un “Numero dei sinistri in cui gli Assicuratori sono stati chiamati in causa” n. 167. Dal tabulato non si evince la ragione per cui il numero di sinistri in causa, di cui quello dei sinistri con chiamata degli Assicuratori dovrebbe essere una parte, sia notevolmente superiore al numero dei Sinistri Riservati. 

Sotto il profilo dell’importo dei sinistri

Sempre prendendo ad esempio i dati riferiti all’esercizio 2005/2006

1.2.05-1.2.06

2) Ammontare degli importi reclamati agli Assicurati (se indicato nella denuncia) 140.172.540,98
3) Ammontare degli importi pagati lordi, quando noti   8.572.751,80
4) Ammontare dei sinistri pagati sulla polizza a contraenza CNN  3.151.453,28
6) Ammontare dei sinistri pagati sulla polizza CNN incluse le spese legali giudiziali ed extragiudiziali  6.088.220,22
7) Ammontare degli importi riservati lordi    22.744.374,29
8) Ammontare dei sinistri riservati sulla polizza CNN   5.655.481,12
10) Ammontare dei sinistri riservati sulla polizza CNA incluse le spese legali giudiziali ed extragiudiziali 7.736.992,92
11) Totale degli importi pagati e riservati sulla polizza CNN  13.825.213,14

B) Alla riga 2 del tabulato viene indicato un “Ammontare degli importi reclamati agli Assicurati” per € 140.172.540,00. 

Si richiede di confermare che tale voce rappresenta il petitum integrale richiesto dagli asseriti danneggiati e pertanto contempla richieste risarcitorie ultra-massimale. 

C) Si richiede il dato dell’importo delle prime cinque richieste del periodo in esame con maggior petitum.

D) A fronte di tale importo alla riga 11 del tabulato viene indicato un “Totale degli importi pagati e riservati sulla polizza CNN di € 13.825.213,14 “frutto della somma di “Ammontare dei sinistri pagati sulla polizza CNN incluse le spese legali giudiziali ed extragiudiziali” (riga 6) e “Ammontare dei sinistri riservati sulla polizza CNN incluse le spese legali giudiziali ed extra-giudiziali” (riga 10).

Si richiede di spiegare puntualmente il dato che determina i seguenti differenziali. In sostanza confermare se i seguenti differenziali sono dettati esclusivamente dagli importi relativi a franchigie e/o recuperi/rivalse effettuati/stimati o, in caso contrario, fornire indicazione puntale in merito al dato che determina il differenziale.

- Ammontare degli importi pagati lordi, quando noti (riga 3) Vs Ammontare dei sinistri pagati sulla polizza a contraenza CNN (riga 4)

- Ammontare degli importi riservati lordi, quando noti (riga 7) Vs Ammontare dei sinistri riservati sulla polizza a contraenza CNN (riga 8). 

E) Si richiede inoltre di confermare se i seguenti differenziali sono dettati esclusivamente dagli importi relativi alle spese giudiziali ed extragiudiziali

-  Ammontare dei sinistri pagati sulla polizza a contraenza CNN (riga 4) Vs Ammontare dei sinistri pagati sulla polizza a contraenza CNN (riga 6) incluse le spese legali giudiziali ed extragiudiziali

- Ammontare dei sinistri riservati sulla polizza a contraenza CNN (riga 8)Vs ammontare dei sinistri riservati sulla polizza CNN incluse le spese legali giudiziali ed extragiudiziali (riga 10).

F) In merito alla voce Ammontare dei sinistri riservati sulla polizza CNN incluse le spese legali giudiziali ed extragiudiziali (riga 10), confermare se il dato sia inclusivo delle sole spese legali giudiziali ed extragiudiziali sostenute o anche della riserva spese legali giudiziali ed extragiudiziali stimate.  

RISPOSTA N. 23

A) Si precisa che le categorie dei “sinistri in causa” e dei “sinistri in cui gli Assicuratori sono stati chiamati in causa” indicano il dato storico numerico riferito non solo ai sinistri ancora aperti ma alla totalità delle denunce di sinistri con contenzioso, anche se nel frattempo chiusi. 

B) Si conferma che la voce rappresenta il petitum, quando conosciuto.

C) Consulta il file "Tabella cinque richieste con maggior petitum.xlxs", scaricabile nell'area doownload.

D) I differenziali sono determinati dall’esistenza di coperture di primo rischio e dalle franchigie individuali.

E) Si conferma.

F) Nella voce Ammontare dei sinistri riservati sulla polizza CNN sono incluse esclusivamente le spese legali giudiziali ed extragiudiziali stimate.

QUESITO N. 24

Si prega di fornire per ogni esercizio, dal 2005 ad oggi, il dato dei premi imponibili pagati e dei massimali (ed eventuale struttura in layer) in relazione alla copertura A) Collettiva, B)1 e B)2 e/o diverse strutture assicurative previste nel periodo di osservazione.

RISPOSTA N. 24

Si vedano risposte ai quesiti 1 e 3 per il dato dei premi pagati: si segnala che gli importi sono al lordo delle imposte di legge che dovranno essere scorporate.

Con riferimento alle annualità 1.2.2013 – 1.2.2014 e 1.2.2014 – 1.2.2015 il premio annuale lordo di  € 9.395.500, si riferisce alla polizza A) Collettiva.

Le polizze B1) Aumento del Massimale da € 150.000 a € 3.000.000 e B) Riduzione della franchigia da € 15.000 a € 5.000 hanno generato i seguenti premi annui lordi:

2013

Polizza B1) € 11.133.000

Polizza B2) € 3.020.000 

2014

Polizza B1) € 10.980.000

Polizza B2) € 3.277.000

QUESITO N. 25

Si prega di fornire per ogni esercizio, dal 2005 ad oggi, il numero dei soggetti assicurati tramite la copertura A) Collettiva, e dei soggetti assicurati tramite le adesioni alle coperture B)1 e B)2 e/o diverse strutture assicurative previste nel periodo di osservazione.

RISPOSTA N. 25

Si veda la risposta al quesito 16 lettera a).

QUESITO N. 26

Sviluppo delle riserve per anno (Triangolazione sinistri).

RISPOSTA N. 26

Con riferimento alla richiesta di ottenere il trattamento delle riserve (triangolazioni), si precisa che il dato non è stato messo a disposizione del CNN da parte degli Assicuratori, in quanto ritenuto frutto di loro elaborazioni e pertanto rappresentante un loro patrimonio industriale non divulgabile a terzi. 

QUESITO N. 27

Analizzando la statistica sinistri pubblicata, emerge una notevole differenza tra il numero dei sinistri riservati sulla polizza CNN (rigo 9 della tabelle riepilogative) ed il numero dei sinistri aperti (rigo 13 delle tabelle riepilogative). Ad esempio, per l'anno 01/02/2088 - 01/02/2009 rigo 9 = 224 rigo 13 = 694, differenza 470. Se abbiamo bene interpretato, tale differenza costituisce l'insieme dei sinistri ancora aperti ma per i quali la riserva è posta uguale a "zero".  Chiediamo conferma della nostra interpretazione nonché, in caso affermativo, le ragioni che stanno alla base della decisione di apporre detta riserva nulla. Deduciamo inoltre, sempre dall'analisi comparata dei dati presenti in tabella, che nell'insieme dei sinistri con riserva "zero" figurano un numero non trascurabile di sinistri in causa. Chiediamo conferma di tale deduzione. Chiediamo inoltre l'incidenza dei sinistri aperti ma a carico di altri assicuratori. Infine chiediamo di conoscere il numero dei sinistri il cui risarcimento è stato negato.

RISPOSTA N. 27

Si conferma tale interpretazione. Si precisa che i sinistri con riserva a “zero” possono in genere dipendere dalle seguenti ragioni: A) esistenza di altre coperture di primo rischio; B) sinistro in franchigia; C) assenza di responsabilità del notaio; D) assenza di un danno subito dal Reclamante e/o comunque imputabile al comportamento del Notaio assicurato. 

Si conferma che nell'insieme dei sinistri con riserva “zero” figurano anche sinistri in causa. Si precisa che la categoria dei sinistri “in causa” indica il dato storico numerico riferito non solo ai sinistri ancora aperti ma alla totalità delle denunce di sinistri con contenzioso, anche se nel frattempo chiusi.

Il numero di sinistri aperti ma a carico di altri assicuratori è di circa 1.150 a far data dall'1.2.2005

Il numero dei sinistri il cui risarcimento è stato negato è di circa 243 a far data dall'1.2.2005

Di seguito, a titolo meramente indicativo, riportiamo alcune tra le principali motivazioni di reiezione.

  • Data prima denuncia scritta anteriore alla decorrenza della polizza;
  • Prescrizione diritto dell’Assicurato (ritardo nella notifica);
  • Fattispecie esclusa dalla polizza (es. omesse visure);
  • Attività non ricollegabile a quella assicurata;
  • Danno derivante da azione consapevole e volontaria del Notaio (no danno accidentale);
  • Danno derivante da dolo del Notaio.

QUESITO N. 28 

Con riferimento al Disciplinare di gara, pag. 7, secondo capoverso (premi pro-capite per la polizza B), i premi pro-capite per ogni fascia di repertorio di cui alla precedente tabella 3 sono oggi indeterminati. Preso atto che il premio medio procapite sarà quello risultante dalla gara, si chiede di conoscere - per ogni fascia di repertorio - almeno lo scostamento percentuale del relativo premio rispetto al premio medio pro-capite. 

RISPOSTA N. 28 

La determinazione del premio pro capite per fascia e del relativo scostamento verrà definita sulla base dei dati 2014 (sinistri/repertori) che non sono ancora disponibili, ribadiamo che il risultato dell’applicazione del B/M dovrà risultare neutro rispetto all’importo posto a base d’asta. 

QUESITO N. 29

Con riferimento al Disciplinare di gara, pag. 7, Metodo di calcolo del coefficiente bonus malus, si chiede di conoscere - per ogni classe - l'ammontare del coefficiente e il suo segno algebrico.

RISPOSTA N. 29 

Premesso che l’appartenenza alle Classi di B/M di ciascun assicurato verrà definita sulla base dei dati 2014 (sinistri/repertori) che non sono ancora disponibili, ribadiamo che il risultato dell’applicazione del B/M dovrà risultare neutro rispetto all’importo posto a base d’asta. 

QUESITO N. 30

Dettaglio costi divisi tra: spese legali, loss adjuster, costo "puro" del sinistro. 

RISPOSTA N. 30 

I dati sono stati forniti dagli Assicuratori indicando il costo puro del sinistro mentre il dato relativo alle spese legali e quelle para legali (loss adjuster ) non è stato scorporato. Si fa presente che gli Assicuratori non sopportano nella trattazione dei sinistri costi di pura gestione essendo questi a carico del Contraente come da condizioni di polizza (Art.8  “Gestione del Sinistro”). 

 Ultimo aggiornamento risposte a quesiti: 16 febbraio 2015 

AVVISO DI APERTURA DEI PLICHI

Si informa che il giorno 26 febbraio 2015 il Consiglio Nazionale del Notariato ha nominato la Commissione giudicatrice della gara europea a procedura aperta per l’affidamento del servizio di assicurazione della responsabilità civile professionale dei notai, CIG 60770582E8.

Il giorno giovedì 5 marzo 2015 alle ore 12,00 è prevista la prima seduta pubblica della Commissione per procedere all’apertura dei plichi.

È ammesso a presenziare un solo rappresentante per ciascuna impresa o raggruppamento di imprese offerenti.

Le Società dovranno comunicare preventivamente al CNN le generalità della persona delegata a partecipare mediante comunicazione scritta all’indirizzo e-mail cnn.segreteria@notariato.it o a mezzo fax al numero 06 3221594.

I delegati saranno ammessi solo se muniti di delega scritta del rappresentante legale e documento valido di identificazione.

Consiglio Nazionale del Notariato

Il Direttore Generale

Dott. Massimo Pensato

AVVISO DI SEDUTA PUBBLICA 20/03/2015 

La Commissione Giudicatrice della gara europea per l’affidamento del servizio di assicurazione della responsabilità civile professionale dei notai (CIG 60770582E8) si riunirà venerdì 20 marzo 2015 alle ore 11,00 presso gli uffici del Consiglio Nazionale del Notariato per procedere, in seduta pubblica, alla lettura del punteggio attribuito alle offerte tecniche e all’apertura delle buste contenenti l’offerta economica. 

Alla seduta si potrà assistere per il tramite di un solo rappresentante in persona del legale rappresentante ovvero di persona munita di delega appositamente conferita. 

AVVISO DI AGGIUDICAZIONE 

Consiglio Nazionale del Notariato, Via Flaminia 160, 00196 ROMA 

Oggetto: gara europea a procedura aperta per l’affidamento del servizio di Assicurazione della responsabilità civile professionale dei notai, ai sensi dell’art. 19, L. 16 febbraio 1913, n. 89, così come modificato dal D. Lgs. 4 maggio 2006, n. 182. 

Durata: mesi 36 

Offerte ricevute: 2

Aggiudicazione: 24/03/2015

Appalto aggiudicato all’offerta economicamente più vantaggiosa 

Aggiudicatario: AIG Europe Limited in coassicurazione con XL Insurance Company SE. 

 

 

Download