nazionale Lista News

“Chiamati all’eredità. Dalla carta al digitale” - Una mostra promossa da Entrate, Archivio di Stato e Notariato e che racconta la storia della dichiarazione di successione

È la dichiarazione di successione, che da quest’anno viaggia anche online, il tema  dell’esposizione storico-documentaria dal titolo “Chiamati all’eredità. Dalla carta al digitale. L’evoluzione della dichiarazione di successione”, inaugurata oggi presso la sede dell’Archivio di Stato di Roma nella Sala Alessandrina del Complesso di Sant'Ivo alla Sapienza.

La mostra, promossa dall’Agenzia delle Entrate in collaborazione con l’Archivio di Stato di Roma e il Consiglio Nazionale del Notariato,  con il patrocinio del Ministero dell’Economia e delle Finanze e del Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo, ripercorre attraverso testimonianze documentarie e testamentarie, antichi strumenti scientifici di rilevazione e filmati la lunga storia del tributo legato alla successione.

La dichiarazione di successione “in mostra” - Al convegno inaugurale di oggi hanno partecipato il Direttore dell’Agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi, il direttore dell’Archivio di Stato di Roma, Paolo Buonora, il consigliere del Consiglio Nazionale del Notariato, Roberto Martino e il Presidente del Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati, Maurizio Savoncelli. L’iniziativa è finalizzata a far conoscere le radici dell’imposta, che affondano, per principi e forme, fin nell’Antico Oriente, e le svariate valenze che ha assunto nel corso delle differenti epoche, dal periodo classico fino all’età contemporanea.

Dalla carta al digitale, attraverso secoli di storia - L’esposizione, che sarà aperta al pubblico fino al 15 marzo 2017, propone un viaggio affascinante alla scoperta del tributo che accompagna da lunghissimo tempo le vicende successorie dei contribuenti, attraverso rimandi a cultura, arte, storia e testimonianze. In particolare, l’imposta di successione viene presentata tramite un excursus che ne illustra i tratti distintivi nella storia, mentre una ricca selezione di documenti d’epoca offre una vasta panoramica del modello di dichiarazione e degli antichi testamenti di personaggi illustri del patrimonio storico-politico-culturale italiano. Il percorso è inoltre arricchito dagli strumenti scientifici di rilevazione cartografica del territorio e da due filmati sul percorso documentario e sul nuovo modello telematico di dichiarazione di successione. Sono infine presenti una serie di testamenti facenti parte della mostra "Io qui sottoscritto. Testamenti di grandi italiani", realizzata dal Consiglio Nazionale del Notariato in occasione dei festeggiamenti dei 150 anni dell’Unità d’Italia.

Ad accompagnare i visitatori, dopo alcune sessioni di formazione specifica sui contenuti della mostra, saranno 33 studenti di 5 istituti superiori del Lazio. Guide giovanissime che, oltre a rendere un servizio utile agli ospiti, potranno fare esperienza sul campo e conseguire i crediti necessari per proseguire il loro percorso scolastico, nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro. 

 

Anno 2017, è tempo di SuccessioniOnline - L’iniziativa nasce anche per contrassegnare le ultime evoluzioni, che hanno portato la dichiarazione di successione sul computer dei cittadini. Dallo scorso 23 gennaio, infatti, possono presentarla via web tutti coloro che sono abilitati ai servizi online delle Entrate. Chi segue la nuova strada telematica ha un altro vantaggio: la presentazione della dichiarazione tramite il software gratuito SuccessioniOnLine, disponibile sul sito internet dell’Agenzia, vale anche come domanda di volture catastali e consente quindi di evitare un secondo passaggio presso gli Uffici provinciali-Territorio. Sul canale YouTube dell’Agenzia "Entrate in video"  all'indirizzo  https://www.youtube.com/watch?v=Q-ofy_lPPq0 è disponibile un filmato che illustra i passaggi necessari per compilare e trasmettere telematicamente la dichiarazione di successione tramite SuccessioniOnLine.