nazionale Lista News

Progetto “Support to Free Legal Professions and the Bar Association”: la prima missione del Notariato italiano in Kosovo

E’ iniziata lunedì 19 giugno la prima missione del Notariato italiano nell’ambito del progetto “Support to Free Legal Professions and the Bar Association” finanziato dalla Direzione Generale Cooperazione Internazionale e Sviluppo - EuropeAid - della Commissione Europea. La missione si concluderà venerdì 23 giugno.

Obiettivo del progetto – che avrà durata triennale - è rendere funzionale il sistema delle professioni legali in Kosovo rafforzando il Dipartimento di riferimento del Ministero di Giustizia e le capacità dei Professionisti. Il contributo italiano è rivolto a revisionare e riorganizzare il “sistema notariato” nel quadro di un “sistema Giustizia” più efficiente e sicuro.

La Fondazione Italiana del Notariato è partner del progetto insieme con Deloitte Kosovo, KLSC Kosovo Legal Service Company e Facilita. Capofila del progetto è la società B&S Europe.

Sono stati nominati quali esperti senior i notai Antonio Ioli, Giovanni Liotta, Carlo Alberto Marcoz. Il loro compito è esaminare l'attuale normativa del giovane notariato kosovaro e fornire il supporto legale per implementare le norme sia legislative che regolamentari. Ciò su più piani: garantire indipendenza e imparzialità del notaio sin dalla fase di selezione, anche con lo strumento della deontologia, rafforzare il ruolo anche di vigilanza della Camera notarile nell'ambito del sistema disciplinare e contribuire ad armonizzare la legislazione notarile con le norme comunitarie in vista di ulteriori possibili sviluppi istituzionali.

Il progetto conferma la vitalità e l’attualità del modello giuridico notarile, riconosciuto ed apprezzato dalle istituzioni europee (il Notariato è già presente in 22 su 27 Paesi Ue) e funzionale alle esigenze di consolidamento della Rule of Law nella Repubblica del Kosovo. Inoltre costituisce un esempio concreto della preparazione e delle capacità propositive riconosciute al Notariato italiano e ai suoi esperti sul piano internazionale.