territorialeLista News

Mediazione civile: a Brescia intesa tra notai e Camera di Commercio

Il Presidente della Camera di Commercio di Brescia Giuseppe Ambrosi e il Presidente del Consiglio Notarile di Brescia Enrico Lera hanno stipulato una convenzione per fornire alle parti in mediazione la possibilità di avvalersi di un elenco di notai specializzati sulle peculiarità del procedimento di mediazione, sull'accordo conciliativo e sugli aspetti fiscali della mediazione.  

La convenzione è volta inoltre a promuovere forme di collaborazione per agevolare un approccio condiviso su tematiche attinenti di comune interesse, in particolare in relazione ad analisi e interpretazioni di problematiche procedurali legate alla specificità degli atti e degli adempimenti collegati, disciplinati da una normativa recente e tuttora in fase interpretativa, per la quale è utile instaurare e mantenere un confronto aggiornato anche con l'Agenzia delle Entrate e l'Agenzia del Territorio. 

La mediazione si sta affermando come uno strumento di risoluzione delle controversie civili e commerciali di cui cittadini e imprese possono fruire per trovare accordi più rapidi e meno costosi, in alternativa ai confronti normalmente più aspri che avvengono in Tribunale.

Un incentivo a ricorrere a questo strumento è arrivato con il decreto legislativo 28/2010, in cui lo Stato ha previsto l'obbligo preliminare di esperire un tentativo di accordo tra le parti attraverso la mediazione nei casi di contenziosi in materia di diritti reali, divisione, successione ereditaria, patti di famiglia, questioni bancarie e finanziarie, affari di condominio e locazione, contratti assicurativi, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e sanitaria, risarcimento del danno derivante da diffamazione a mezzo stampa o con altro mezzo di pubblicità.