Si precisa che nella ricerca effettuata sui files PDF non vengono presi in considerazione i caratteri speciali. Per esempio:
' , ; . : _ - ? ! # @ * [ ] + ^ " / \ > < | ° § ! & ( ) { }

Ufficio Studi

Consulta l'archivio degli studi elaborati dalle Commissioni di studio, approvati dal Consiglio Nazionale del Notariato e ritenuti di interesse generale.

673results
  • Studio n. 515-2017/ - Impignorabilità e conto corrente dedicato - di Ernesto Fabiani

    Sommario: 1. Il conto corrente dedicato: evoluzione normativa e tratti caratterizzanti dell’istituto. – 2. L’impignorabilità delle somme depositate sul conto corrente dedicato. – 3. La delimitazione dei creditori astrattamente legittimati a pignorare le somme depositate sul conto corrente dedicato. – 4. Espropriazione presso terzi (cenni). 5. Espropriazione presso terzi e conto corrente dedicato: 5.1 Premessa; 5.2 Effetti del pignoramento; 5.3 Dichiarazione del terzo; 5.4 Accertamento del credito da parte del giudice e onere della prova. – 6. Conclusioni.

  • Studio n. 99-2017/T - La determinazione della base imponibile dell’imposta di registro nella cessione di azienda con passività - di Annarita Lomonaco e Valeria Mastroiacovo

    Sommario: 1. Premessa; 2. La sorte dei debiti aziendali nella disciplina sostanziale della cessione di azienda; 3. La cessione d’azienda nel testo unico dell’imposta di registro; 3.1 La rilevanza dell’accollo nell’evoluzione della disciplina dell’imposta di registro; 3.2 (segue) … e della deducibilità delle passività aziendali nell’attuazione della legge delega; 3.3. L’indicazione del corrispettivo della cessione dell’azienda; 4. La giurisprudenza di legittimità sull’art.51 del testo unico dell’imposta di registro; 5. Il particolare requisito dell’“inerenza”; 6. Conclusioni.

  • Studio n. 463-2017/C - L’autenticità del titolo per la trascrizione nei registri immobiliari - di Ernesto Fabiani e Mauro Leo

    Sommario: 1. Premessa; 2. Il principio di autenticità del titolo quale componente essenziale del sistema della pubblicità immobiliare, la sua ratio e la certezza legale che accomuna i titoli suscettibili di trascrizione; 3. La non agevole delimitazione dei confini del principio di autenticità del titolo; 4. La tassatività dei titoli indicati nell’art.2657 c.c. quale presidio della sicurezza della circolazione giuridica degli immobili; 5. segue: la qualificazione del soggetto da cui promana l’atto quale ulteriore requisito per il conseguimento della “certezza legale” dei titoli di cui all’art. 2657 cod. civ.; 6 segue: il formalismo degli atti autentici ed i relativi controlli quali ulteriori requisiti imprescindibili per il conseguimento della “certezza legale” dei titoli di cui all’art. 2657 cod. civ.; 7. Il principio di autenticità del titolo per la trascrizione quale emerge dalla dottrina e giurisprudenza relativa ai titoli maggiormente controversi; 8. Il dibattito giurisprudenziale in tema di trascrizione dell’accordo di negoziazione assistita in materia familiare; 9. segue: La necessità dell’autentica notarile ai fini della trascrizione dell’accordo di negoziazione assistita in materia familiare nei registri immobiliari; 10. Conclusioni.

  • Studio n. 229-2017/I - Procedimenti amministrativi in materia di sottoscrizione, acquisto, cessione di partecipazioni sociali da parte di pubbliche amministrazioni ed onere di controllo notarile - di Daniela Boggiali e Marco Silva

    Sommario: 1. La sottoscrizione, l’acquisto e la cessione di partecipazioni in società pubbliche - 2. La disciplina dell’onere di motivazione analitica - 3. La trasmissione alla Corte dei conti e all’Autorità garante della concorrenza e del mercato - 4. Gli atti soggetti all’onere della motivazione analitica - 5. L’alienazione di partecipazioni sociali - 6. Il controllo notarile.

  • Studio n. 193-2017/C - La vendita fallimentare riformata - L’art. 107 L.F. alla luce della legge 132/2015 - di Piervincenzo D’Adamo

    Sommario: 1. La riforma della legge fallimentare operata con il decreto legislativo n. 5 del 9 gennaio 2006 e con il decreto legislativo 12 settembre 2007 n. 169 e l’introduzione del principio di competitività nelle vendite concorsuali; 2: Le vendite competitive e la necessità della scelta di un modello applicativo; 3. La riforma del I comma dell’art. 107 l.f. ad opera del legislatore del 2015; 3.1. “…si applicano in quanto compatibili le disposizioni di cui agli articoli…574 primo comma secondo periodo c.p.c.”; 3.2. “…si applicano in quanto compatibili le disposizioni di cui agli articoli…587 primo comma secondo periodo del codice di procedura civile”; 4. L’applicazione dell’art. 490 I comma c.p.c. quale requisito minimo per esposizione pubblicitaria di una vendita competitiva.

  • Studio n. 588-2016/C - La nuova disciplina dell’appalto pubblico dopo il correttivo: profili di interesse notarile - di Alessandro Tomassetti

    Sommario: 1. La disciplina dell’appalto nel diritto amministrativo. Premessa; 2. L’appalto pubblico nel diritto interno: normativa statale e regionale; 3. L’appalto pubblico nelle nuove Direttive comunitarie e nel D.lgs. n. 50/2016: sintesi delle novità normative; 3.1. Il D.lgs. 19 aprile 2017, n. 56 (cd. “Decreto correttivo”); 4. La tipologia dei contratti e gli atti attuativi; 5. I contratti esclusi dalla applicazione del codice.; 6. Le modalità di affidamento; 6.1. Segue: l’integrazione dell’efficacia e la stipula del contratto; 7. L’affidamento al soggetto privato delle opere di urbanizzazione; 8. Le soglie; 9. Le stazioni appaltanti; 10. I soggetti dell’appalto pubblico. Premessa; 10.1. Gli imprenditori, le società e le cooperative; 10.2. I consorzi di cooperative, i consorzi tra imprese artigiane ed i consorzi stabili; 10.3. I raggruppamenti temporanei di concorrenti ed i consorzi ordinari; 10.4. Il contratto di rete ed il “gruppo europeo di interesse economico”; 11. Le garanzie: la garanzia per la partecipazione alla procedura; 11.1. Segue: La garanzia per l’esecuzione del contratto; 12. Le modifiche soggettive ed oggettive del contratto nella disciplina del D.lgs. n. 50/2016; 13. La cessione del contratto di appalto pubblico. Premessa; 13.1. Segue: le vicende soggettive del contraente nell’appalto di opere pubbliche. La fase antecedente la aggiudicazione dell’appalto; 13.2. Segue: la fase successiva alla conclusione del contratto; 14. La cessione del credito nel codice degli appalti; 15. La sospensione del contratto; 16. La risoluzione del contratto; 17. Il subappalto; 18. Forma del contratto ed atto pubblico informatico.

Pages