Impresa

Come costituire una società? Quale tipologia risponde meglio alle proprie esigenze e agli scopi da raggiungere? È consigliabile rivolgersi per tempo al notaio per programmare la nascita e la vita di un’impresa. Leggi la sezione per saperne di più.

Casa

L’acquisto di una casa è certamente una delle operazioni economiche più importanti nella vita di una persona e il notaio per legge tutela acquirente e venditore. Visita la sezione per capire quali sono i passaggi da seguire prima del rogito e acquistare un immobile in totale sicurezza.

Famiglia

Famiglia e rapporti di parentela; donazioni e successioni; come tutelarsi in caso di convivenza o modificare il regime patrimoniale del matrimonio. Approfondisci tutto quello che c’è da sapere nella sezione e scopri come il notaio può aiutarti.

territorialeLista News

Firmato protocollo d’intesa per la tutela dei cittadini tra Consiglio Notarile di Catania e Caltagirone e Associazione ANIGraFED

CATANIA – «L’esigenza di una custodia rigorosa dei documenti e degli atti affidati ai notai viene con una certa frequenza a incrociarsi con la necessità di un esame degli stessi atti e documenti da parte dei grafologi forensi, esame quindi ben più complesso e approfondito rispetto a una semplice lettura». Questo l’incipit del protocollo d’intesa firmato dal Consiglio Notarile di Catania e Caltagirone (presieduto da Andrea Grasso) e dall’Associazione Nazionale Italiana Grafologi Forensi ed Esperti Documentali – ANIGraFED (guidata da Salvatore Giuliano).

Una sinergia nata per «regolamentare i rapporti tra i grafologi forensi soci dell’ANIGRAFED e i Notai dei Distretti Riuniti di Catania e Caltagirone nelle situazioni in cui i primi abbiano necessità di esaminare atti e documenti, anche in fase preliminare alla instaurazione di un procedimento giudiziario», si legge nel testo del protocollo.

Nella prassi quotidiana infatti «al pubblico depositario viene chiesta l’esibizione di atti da parte di operatori non conosciuti e sprovvisti di idoneo accreditamento. Il contesto si aggrava davanti alla richiesta di utilizzare apparecchiature non ben definite e non adeguatamente illustrate nel loro funzionamento […] Tali situazioni possono portare a delle difficoltà operative e pervenire sino al rifiuto da parte del notaio di mettere a disposizione gli atti richiesti, con nocumento, in definitiva, degli interessi delle parti e dell’amministrazione della giustizia».

L’intesa fra i due enti professionali prevede dunque dieci “buone prassi” da adottare per svolgere in sicurezza l’esame dei documenti notarili, come ad esempio l’uso di guanti in tela bianchi, il divieto di utilizzo di sostanze chimiche, le riproduzioni fotografiche senza flash, accertamenti strumentali di natura non invasiva.