La pratica notarile

I requisiti per svolgere la pratica notarile sono:

  • la cittadinanza italiana o di uno dei 28 paesi dell’Unione Europea
  • la laurea in giurisprudenza conseguita in una Università italiana oppure straniera con titolo equivalente riconosciuto. 

Durata della pratica

La pratica, a partire dal 2006, dura 18 mesi con la possibilità di anticipare 6 mesi già nell'ultimo anno di università e si svolge presso uno studio notarile al quale ci si può rivolgere direttamente oppure si può chiedere al Consiglio Notarile locale di designare il notaio presso il quale svolgere la pratica. 

Una volta individuato lo studio, è necessaria l’iscrizione nel registro dei praticanti tenuto dal Consiglio Notarile locale, presso il quale ogni bimestre il praticante dovrà presentare un certificato del notaio che ne attesti l'effettivo svolgimento. La pratica ha inizio dopo l’iscrizione nel registro dei praticanti.

Per i funzionari dell'ordine giudiziario e per gli avvocati in esercizio da almeno un anno è prevista la pratica abbreviata per un periodo continuativo di 8 mesi.

La pratica va in ogni caso completata entro 30 mesi dall'iscrizione. Se il termine scade oltre, il periodo di pratica effettuato prima della laurea non è conteggiato.