CASA

L’acquisto di una casa è certamente una delle operazioni economiche più importanti nella vita di una persona e, per tutelare al meglio i cittadini, lo Stato richiede che il contratto sia stipulato da un pubblico ufficiale imparziale e specializzato sulla materia: il notaio.

Proposta di acquisto, contratto preliminare, caparra, mutuo, aspetti fiscali, rogito… tante operazioni, norme, verifiche, documenti, impegni e tipologie di acquisto.

Il notaio, per legge, tutela acquirente e venditore, garantendo che l’acquisto dell’immobile avvenga nel rispetto di tutte le norme di legge. Per questo è consigliabile rivolgersi al notaio di fiducia fin dall’inizio delle trattative, e non solo all’ultimo, al momento del rogito. Prima ancora di firmare proposte di acquisto o contratti preliminari, che sono già vincolanti ed impegnativi, è bene avere il proprio notaio accanto, affinché ci tuteli e consigli per affrontare l’intero iter in totale sicurezza.

La scelta del notaio è libera (non deve essere imposta dall’agenzia immobiliare o dalla banca alla quale si è richiesto un mutuo) e spetta all’acquirente, salvo diversi accordi con il venditore.

NON HAI UN NOTAIO DI FIDUCIA?

La scelta del notaio deve essere orientata dal rapporto di fiducia del cliente nei suoi confronti.

Se non si ha un notaio di fiducia, ci si può rivolgere al notaio più vicino che saprà certamente come consigliarvi al meglio.

Qui l’elenco dei notai regolarmente iscritti all’Albo Unico professionale a cui potersi affidare.