MENU

CONSIGLIO NAZIONALE DEL NOTARIATO

CONSIGLIO NAZIONALE
DEL NOTARIATO

Conferenza del CNUE sulle successioni transfrontaliere

RSS

30/07/2010

Nazionale

Il 15 ottobre 2010, il Consiglio dei Notariati dell’Unione Europea, in collaborazione con la Commissione europea, organizza a Bruxelles una conferenza sul tema delle successioni transfrontaliere. Aprirà i lavori il Presidente del CNUE Roberto Barone. Saranno presenti e parteciperanno numerose personalità del mondo politico, giuridico e universitario. In particolare saranno presenti la Signora Viviane Reding, Vice-presidente della Commissione europea e il Ministro della Giustizia belga, Stefaan De Clerck .
 
Nel corso di due tavole rotonde, i partecipanti potranno discutere del progetto di regolamento della Commissione europea relativo alle successioni internazionali. In particolare, la proposta della Commissione prevede la creazione di un certificato successorio europeo, che costituirà la prova della qualità di erede in tutti gli Stati membri e faciliterà le pratiche che dovranno svolgere i cittadini.
 
Nel pomeriggio il CNUE avrà l’occasione di presentare i suoi progetti a dimensione europea, progetti che hanno per finalità di aiutare i cittadini e a garantire loro la certezza del diritto. Verrà presentato il sito www.successions-europe.eu. Questo sito mette a disposizione dei cittadini delle schede, redatte in 23 lingue, relative al diritto delle successioni nei 27 paesi dell’UE. Inoltre, la Rete Notarile Europea (RNE) avrà il piacere di presentare il suo nuovo progetto di formazione in diritto comunitario destinato ai  notai europei. Infine, l’Associazione della Rete europea dei Registri testamentari (ARERT) illustrerà il contenuto di un progetto di partenariato con la Commissione che permetterà di arrivare a breve ad una interconnessione tra i registri delle successioni dei vari paesi dell’Europa.
 
Attualmente, otto milioni di europei abitano fuori dal loro paese d’origine. All’interno dell’UE, esistono due milioni e mezzo di proprietà appartenenti a persone che risiedono in paesi diversi da quello nel quale si trovano i loro beni. Ogni anno vengono aperte in Europa 450.000 successioni che presentano carattere internazionale, per un valore che supera i 123 miliardi di euro. Fino ad ora, per una successione transfrontaliera, gli eredi si trovavano a dover affrontare notevoli difficoltà per far valere i loro diritti, la diversità tra regole nazionali essendo all’origine di numerose incertezze. Il progetto di regolamento sulle successioni transfrontaliere dovrebbe permettere di chiarire le regole che si applicano alle successioni transfrontaliere a vantaggio di tutti i cittadini europei e delle loro famiglie.
 
 
Condividi
Altri Articoli

Nazionale

28/04/2022

Il 6 maggio a Palermo presso il Circolo Ufficiali dell’Esercito con ingresso gratuito