Impresa

Come costituire una società? Quale tipologia risponde meglio alle proprie esigenze e agli scopi da raggiungere? È consigliabile rivolgersi per tempo al notaio per programmare la nascita e la vita di un’impresa. Leggi la sezione per saperne di più.

Casa

L’acquisto di una casa è certamente una delle operazioni economiche più importanti nella vita di una persona e il notaio per legge tutela acquirente e venditore. Visita la sezione per capire quali sono i passaggi da seguire prima del rogito e acquistare un immobile in totale sicurezza.

Famiglia

Famiglia e rapporti di parentela; donazioni e successioni; come tutelarsi in caso di convivenza o modificare il regime patrimoniale del matrimonio. Approfondisci tutto quello che c’è da sapere nella sezione e scopri come il notaio può aiutarti.

You are here

territorialeLista News

A Bolzano siglato un protocollo d’intesa contro la mediazione immobiliare abusiva

C O M U N I C A T O   S T A M P A

Siglato protocollo d’intesa contro la mediazione immobiliare abusiva

Il 18 aprile presso il Tribunale di Bolzano è stato siglato un protocollo d’intesa per contrastare l’abusivismo nel settore immobiliare. L’accordo prevede la collaborazione tra Camera di commercio, Procura della Repubblica di Bolzano, Guardia di Finanza, Consiglio Notarile di Bolzano, Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali (FIAIP) di Bolzano e Associazione Mediatori Alto Adige (FIMAA).

Chi desidera esercitare un’attività di mediazione di immobili, merci e servizi deve dimostrare di essere in possesso di determinati requisiti professionali e morali presentando preventivamente un’apposita segnalazione certificata di inizio attività al Registro delle imprese della Camera di commercio. L'esercizio abusivo della professione è punito con sanzioni amministrative, penali e disciplinari.

I mediatori abusivi non possono farsi indicare negli atti notarili in Italia, con il conseguente problema della dichiarazione di falsità negli atti notarili di compravendita (le parti dichiarano di non aver fatto ricorso a un intermediario).

Per contrastare il fenomeno dell’abusivismo è stato elaborato un apposito protocollo d’intesa di collaborazione. Hanno siglato il protocollo presso il Tribunale di Bolzano il Procuratore capo della Procura della Repubblica di Bolzano, Guido Rispoli, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Giulio Piller, il Presidente della Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali (FIAIP) di Bolzano, Carlo Perseghin, il Presidente dell’Associazione Mediatori Alto Adige, Herbert Arquin, il Presidente della Camera di commercio di Bolzano, Michl Ebner e il Presidente Consiglio Notarile di Bolzano, Walter Crepaz.

In base al protocollo, il Consiglio Notarile di Bolzano comunicherà alla Camera di commercio di Bolzano i nominativi delle persone individuate dai notai come mediatori abusivi in occasione della loro attività di rogito dei contratti di compravendita.

Il ruolo della Camera di commercio è quello di segnalare alla Procura della Repubblica e fornire alla Guardia di Finanza i nominativi delle persone individuate quali possibili mediatori abusivi. La Guardia di Finanza accerterà l’eventuale esercizio abusivo dell’attività di mediazione, comunicando l’esito alla Camera di commercio, la quale comminerà le sanzioni amministrative.

Un contributo attivo verrà anche dalla FIAIP e dall’Associazione Mediatori Alto Adige, che si impegnano affinché i propri associati portino i clienti per il rogito dei contratti di compravendita dai notai in Italia e non da quelli all’estero.

Per informazioni è possibile rivolgersi al reparto Qualifiche professionali, persona di riferimento Georg Tiefenbrunner, tel. 0471 945 638, e-mail: georg.tiefenbrunner@camcom.bz.it.

Fonte: Camera di Commercio di Bolzano

territorialeLista News

A Modena raccontiamo agli studenti della Facoltà di Giurisprudenza la professione notarile

 Comunicato stampa

 PROFESSIONE NOTAIO/

Oggi a Modena i notai Angela Scudiero e Allegra Landini hanno partecipato al colloquio di orientamento professionale sul notariato, raccontando agli studenti della Facoltà di Giurisprudenza la loro professione

Modena, 15 aprile _ Come si diventa notai? Che iter si deve seguire dopo la laurea, per esercitare l’uso del sigillo? Come affrontare il concorso? A spiegare come si esercita questo mestiere agli studenti della Facoltà di Scienze Giuridiche, sono intervenute oggi i notai Angela Scudiero e Allegra Landini del Consiglio Notarile di Modena, accogliendo l’invito dell’Associazione ELSA MORE (The European Law Students' Association) a partecipare all’orientamento professionale. Obiettivo: offrire agli studenti l'opportunità di sapere in che cosa realmente consista la professione notarile, direttamente da chi la pratica, e in che modo vi si accede.

Si tratta del primo dei 4 incontri previsti da ELSA MORE per i mesi di aprile e maggio 2016, con qualificati esponenti del mondo professionale giuridico.

 

territorialeLista News

Napoli: un incontro di orientamento alla professione per i laureandi in giurisprudenza e gli studenti dell’ultimo anno di liceo

Si è tenuto il 7 aprile presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Napoli Federico II un incontro di orientamento sulla professione notarile, a cui sono intervenuti il Presidente del Consiglio Notarile dei Distretti riuniti di Napoli, Torre Annunziata e Nola, nonché docente di Diritto notarile del dipartimento di giurisprudenza della stessa Università,  Antonio Areniello e il notaio, anche docente di Diritto sindacale, Giulio Quadri.

Durante l’incontro erano presenti, oltre a settanta studenti laureandi in giurisprudenza, una cinquantina di appartenenti alle classi all’ultimo anno del Liceo Classico Umberto di Napoli, che hanno esercitato l'opzione per la cosiddetta Alternanza Scuola Lavoro, che hanno manifestato interesse per le tematiche trattate.

L’incontro si inquadra nell’attività di orientamento professionale organizzato dall’Università per gli studenti in itinere e in uscita, e si pone il fine di avvicinare alle principali professioni legali, tra cui quella notarile, gli studenti iscritti agli ultimi anni del corso di laurea magistrale.

Nell’ambito dell’attività il percorso formativo offre chiarimenti sulle modalità di accesso e sull’approccio alla necessaria formazione post-laurea, ma soprattutto rappresenta un quadro dell’evoluzione delle singole professioni e dei loro pregi e criticità.

territorialeLista News

“Le professioni incontrano le scuole”: a Grosseto i notai incontrano gli studenti delle superiori

“Le professioni incontrano le scuole”: si terrà lunedì 18 aprile a Grosseto presso la Parrocchia S. Famiglia l’incontro tra gli studenti e i rappresentanti delle professioni sanitarie (Farmacisti, Infermieri, Medici e Veterinari), delle professioni tecniche-laurea (Agronomi, Architetti, Ingegneri) e tecniche-diploma (Geometri, Periti Agrari, Periti Industriali) e delle professioni economiche-giuridiche (Avvocati, Commercialisti, Notai).

L’incontro, organizzato dalla Consulta delle libere professioni della Camera di Commercio di Grosseto, ha lo scopo di fornire agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado gli strumenti utili per affrontare in maniera consapevole la scelta sul loro futuro scolastico/professionale.

L’incontro inizierà alle ore 9:30 in sessione plenaria, durante la quale si parlerà della funzione degli ordini e dei collegi professionali; si illustreranno i riferimenti normativi di ciascuna professione e le novità introdotte dalle recenti riforme; si tratterà inoltre della previdenza delle professioni.

Dalle ore 11:00 inizieranno le sessioni parallele; il Presidente del Consiglio Notarile di Grosseto Riccardo Menchetti interverrà nell’aula 4, assieme ai rappresentati degli avvocati e dei commercialisti, per illustrare le caratteristiche della funzione notarile.

 

territorialeLista News

Testamenti e donazioni: come fare? Oggi a Carpi un incontro per fornire informazioni e delucidazioni al pubblico

COMUNICATO STAMPA

TESTAMENTI E DONAZIONI: COME FARE?

Oggi il notaio Flavia Fiocchi, presidente del Consiglio Notarile di Modena, ne parla ai soci del Centro Sociale ‘Gorizia’ di Carpi

Carpi (Modena), 12 aprile 2016  _ Successioni, donazioni, testamenti: oggi più che mai una consulenza notarile riveste un ruolo nevralgico su questo terreno e per la tutela del patrimonio familiare. Flavia Fiocchi, Presidente del Consiglio Notarile di Modena, oggi pomeriggio (ore 15) incontra i soci del Centro di Promozione Sociale ‘Gorizia’ di Carpi (via Cuneo 51) per fornire informazioni e delucidazioni.

<La complessità delle mille leggi esistenti, l’incremento delle famiglie cosiddette ‘allargate’, che non trovano tutela successoria nell’attuale normativa, l’aspetto fiscale delle successioni e la difficoltà di commercializzazione dei beni donati in vita,  sono argomenti corposi e difficili, che devono per forza essere trattati e risolti insieme ad un professionista altamente specializzato quale il notaio  _ sottolinea Flavia Fiocchi, Presidente del Consiglio Notarile di Modena _ Che potrà indirizzare l’utente alla miglior regolamentazione della propria futura successione e alla miglior suddivisione del proprio patrimonio, nel rispetto della legge e della volontà delle parti, che solo il notaio può adattare alla Legge, ottenendo tra l’altro il miglior trattamento fiscale possibile>.

 

territorialeLista News

"Fare testamento porta bene". A Lecco il 16 aprile Cesvi e notai incontrano i cittadini per parlare di lasciti solidali

16 aprile 2016| Lecco

Cesvi presenta “Fare testamento porta bene”

 

Qualunque lascito testamentario, anche il più piccolo, si trasformerà in un aiuto concreto per tutti i bambini, le donne e gli uomini che beneficiano dei nostri interventi di sviluppo.               

Il Cesvi, con il patrocinio del Consiglio Nazionale del Notariato, organizza un appuntamento speciale a Lecco, un’occasione per ricordare la possibilità di fare un lascito solidale a favore delle popolazioni che ancora oggi soffrono a causa di povertà, malattie e guerre.

Perché fare testamento? Chi sono i miei eredi? Cosa posso scrivere nel testamento? Se desideri conoscere le risposte a questi interrogativi, sei invitato a partecipare all’incontro dedicato al mondo del testamento e dei lasciti testamentari.

L’appuntamento è sabato 16 aprile, presso l’NH Hotel Pontevecchio, in Via Visconti 84, a Lecco. A partire dalle ore 10:00 un illustre Notaio spiegherà tutto ciò che occorre sapere sul testamento e risponderà alle domande del pubblico.

Cesvi ha ideato la campagna “Fare testamento porta bene” con l’obiettivo di diffondere l’idea del lascito testamentario come un atto di responsabilità e generosità che porta bene a se stessi e ai propri cari, perché permette di custodire i valori della famiglia. Inoltre, Cesvi ha aderito a ‘Testamento Solidale’, il Comitato di prestigiose organizzazioni che operano in Italia e nel mondo per promuovere la cultura del lascito solidale.

Nel nostro Paese, fare testamento è una pratica ancora poco diffusa (soltanto l’8% degli italiani over 55 ha scritto le proprie volontà, mentre il 5% è intenzionato a farlo e il 6% è incerto), vittima di superstizioni e pregiudizi. 

Tuttavia, secondo i dati più recenti di ‘Testamento Solidale’, negli ultimi 10 anni in Italia sono aumentate del 10-15% le persone che hanno inserito un lascito nelle ultime volontà. E secondo l’ultima indagine ISTAT sull'attività notarile, nel 2012 sono stati 96.247 i testamenti – tra quelli aperti, depositati e registrati da Notai – nel nostro Paese. Cifra che segna un significativo +7% rispetto al 2011. Una tendenza positiva che va di pari passo con le stime dei lasciti solidali: nel 2011 sono stati 8.092 per poi salire, nel 2012, a 8.665. Un trend in crescita confermato dalla propensione positiva al lascito di quasi un milione e mezzo di italiani over 55.

La partecipazione è gratuita. Si prega di confermare la propria presenza al numero verde 800.036.036 o via mail a donatori@cesvi.org entro venerdì 15 aprile.

_______________________________________

 Cesvi (www.cesvi.org) è un'organizzazione umanitaria italiana laica e indipendente (Fondazione di partecipazione ONLUS), fondata nel 1985 a Bergamo. Opera in tutti i continenti per affrontare ogni tipo di emergenza e ricostruire la società civile dopo guerre e calamità. Realizza progetti di lotta alla povertà e iniziative di sviluppo sostenibile, facendo leva sulle risorse locali e sulla mobilitazione delle popolazioni beneficiarie. In Italia è stata la prima associazione premiata con l’Oscar di Bilancio per la sua trasparenza nel 2000, importante riconoscimento ottenuto per la seconda volta nel 2011.

territorialeLista News

Edilizia convenzionata: notai, comuni e professionisti per la prima volta a confronto

Sono state presentate oggi a Milano le linee guida e gli orientamenti di ANCI Lombardia di Assonotai Lombardia in materia di edilizia convenzionata: per la prima volta comuni, notai e professionisti si sono confrontati per fare chiarezza e interpretare in maniera univoca le norme.

Milano, 8 aprile 2016 - L'incontro, organizzato da Assonotai Lombardia e ANCI Lombardia con il patrocinio di Regione Lombardia e Confprofessioni Lombardia, ha visto al tavolo tecnico il coinvolgimento di istituzioni e professionisti con l'obiettivo di chiarire alcune procedure per le quali si è avvertita la necessità di un indirizzo comune.

Gli orientamenti e le linee guida presentati oggi hanno dunque l'obiettivo di fornire un'interpretazione univoca per tutti gli interlocutori a beneficio dei cittadini che potranno usufruire delle convenzioni in maniera trasparente e senza incorrere in gap informativi.

Gli orientamenti, disponibili sul sito dell’Associazione Sindacale dei Notai della Lombardia www.assonotailombardia.it e di Anci Lombardia www.anci.lombardia.it, riguardano l’edilizia convenzionata con riferimento alla  legge 865/1971 e al D.P.R. 380/2001.

Dario Restuccia, presidente dell’Associazione Sindacale dei Notai della Lombardia ha dichiarato: "Questa è stata una esperienza costruttiva, in cui gli operatori del settore si sono uniti al fine di chiarire alcuni aspetti di una legislazione molto complessa e spesso incoerente. L’occasione della presentazione delle linee guida è stata utile anche per evidenziare ai vari politici presenti la necessità di intervenire a livello normativo in un campo che interessa la vita di molti cittadini”.

"L'incontro di oggi offre l'opportunità di condividere importanti linee guida di settore a cui i Comuni potranno riferirsi per attivare percorsi amministrativi omogenei e formalmente corretti. - ha dichiarato Roberto Scanagatti, presidente di ANCI Lombardia - Si tratta di un tema complesso che ha richiesto approfondimenti e notevole impegno sia da parte dei notai che del nostro dipartimento al territorio ma il risultato ottenuto sarà certamente di utile supporto ai Comuni, ai Professionisti e ai Cittadini interessati."

"L'iniziativa di oggi ha una grande utilità per chiarire e semplificare le convenzioni e le loro gestioni. In particolare il trasferimento del diritto di superficie ha impegnato tanti cittadini e tanti comuni e quando si è risolto è costato soldi tempo e incertezze ", ha aggiunto il senatore Franco Mirabelli.

Fabrizio Sala, Vicepresidente di Regione Lombardia, Assessore alla Casa, Housing sociale, Expo e Internazionalizzazione delle imprese ha commentato: “Il confronto con i propri stakeholders, come abbiamo dimostrato negli ultimi anni con un’iniziativa unica quale il ‘Dillo alla Lombardia’, rappresenta un momento fondamentale per la definizione delle nostre linee d’azione politica. La scelta di patrocinare un evento come quello odierno, che si pone il nobile obiettivo di giungere a una comune interpretazione del complesso sistema normativo che regola l’edilizia convenzionata, è una scelta precisa che mira a una semplificazione dell’impianto di regole che reggono questo settore, che oggi abbisogna di rispondere in modo sempre più rapido e flessibile a una domanda crescente”.

Il presidente di Confprofessioni Lombardia, Giuseppe Calafiori, ha dichiarato: "Le linee guida in materia di edilizia convenzionata, presentate oggi da Anci e Federnotai, sono la prova del ruolo centrale che rivestono i professionisti nel dialogo tra il cittadino e la pubblica amministrazione. La collaborazione tra decisori pubblici e categorie professionali è la strada più semplice e trasparente per risolvere i problemi che toccano da vicino la quotidianità dei cittadini".

Sono intervenuti inoltre: Eugenio Comincini, Vice Sindaco Città Metropolitana; Lorenzo Stucchi, Notaio; Guido Bardelli, Avvocato; Franco Zinna, Dirigente Comune di Milano; Alberto Fossati, Consulente ANCI Lombardia e Arrigo Roveda, Presidente del Consiglio Notarile di Milano.

territorialeLista News

335 testamenti biologici a Udine negli ultimi 5 anni grazie alla collaborazione tra Comune e notai

Sono 335 le persone che a Udine hanno fatto testamento biologico. Il servizio, avviato nel 2011 e frutto della collaborazione tra Comune di Udine e Consiglio Notarile dei Distretti riuniti di Udine e Tolmezzo, prevede la possibilità di depositare, davanti a un notaio, le proprie volontà rispetto alle cure sanitarie in caso di perdita della propria capacità di intendere e volere.

Tutte le dichiarazioni anticipate di volontà relative ai trattamenti di natura medica (DAT) si raccolgono nella Sala del Gonfalone di Palazzo D'Aronco due lunedì al mese, dalle 10 alle 12, previa prenotazione telefonica, da effettuare contattando la Segreteria generale del Comune (0432/1272635) aperta tutte le mattine dalle 9 alle 12.30 (lunedì, martedì e giovedì anche il pomeriggio, dalle 15 alle 17).

Nel caso in cui si intenda nominare un fiduciario, all'appuntamento bisognerà garantire la presenza anche della persona da indicare come tale. Le volontà del dichiarante saranno ricevute secondo le linee guida di un modulo predisposto di comune accordo tra l'amministrazione comunale e il Consiglio Notarile.

Le dichiarazioni, che potranno essere modificate o ritirate, saranno conservate dal Consiglio Notarile e all’interessato verrà consegnata apposita ricevuta e, a sua richiesta, un’ulteriore originale della dichiarazione.

territorialeLista News

Udine: accordo con il Comune per consentire ai cittadini di sottoscrivere il biotestamento

Il giorno 12 ottobre 2011 è stata siglata tra il Sindaco Furio Honsell del Comune di Udine e il Presidente Giancarlo Suitner del Consiglio Notarile dei Distretti riuniti di Udine e Tolmezzo una convenzione per l'istituzione del Registro per la raccolta delle dichiarazioni anticipate di volontà dei trattamenti di natura medica.

L'accordo, che ha una durata di tre anni, prevede che a partire dal giorno 7 novembre 2011 ogni lunedì, dalle ore 10:00 alle ore 12:00, un notaio sia presente nella sala del Gonfalone di Palazzo D'Aronco per ricevere le dichiarazioni anticipate di trattamento di natura medica e curare i relativi adempimenti.

Per prenotare gli appuntamenti è necessario telefonare alla Segreteria generale del Comune (tel. 0432/271635) il lunedì, il martedì e il giovedì, dalle 9:00 alle 12:30 (il giovedì anche dalle 15:00 alle 17:00).

L'accordo è stato sottoscritto per consentire ai cittadini di depositare le proprie volontà rispetto alle cure sanitarie anche in caso di perdita della capacità di intendere e volere. La persona interessata, maggiorenne e residente nel Comune di Udine, fisserà un appuntamento utilizzando l'apposito servizio di prenotazione telefonica. Nel caso in cui si intenda nominare un fiduciario, all'appuntamento bisognerà garantire la sua presenza.

Le volontà del dichiarante saranno ricevute secondo le linee guida di un modulo predisposto di comune accordo tra l'Amministrazione comunale e il Consiglio Notarile.

Le dichiarazioni, che potranno essere modificate o ritirate, saranno conservate dal Consiglio Notarile e all'interessato verrà consegnata apposita ricevuta e, a sua richiesta, un'ulteriore originale della dichiarazione.

Ogni sei mesi il Consiglio Notarile fornirà al Comune l'elenco delle dichiarazioni ricevute, che verranno da quest'ultimo inserite in un indice elettronico, custodite e aggiornate.

territorialeLista News

Testamento biologico: accordo tra notai e comuni dell'associazione intercomunale del cervignanese (Aquileia, Campolongo Tapogliano, Cervignano del Friuli, Fiumicello, Ruda, Terzo d'Aquileia, Villa Vicentina) per la raccolta delle DAT

Il giorno 20 febbraio 2013 è stato siglato presso il Municipio di Ruda (UD) un protocollo di intesa tra il Presidente del Consiglio Notarile dei Distretti riuniti di Udine e Tolmezzo, Giancarlo Suitner, e i Sindaci dei sette Comuni aderenti all'Associazione intercomunale del cervignanese: Aquileia, Campolongo Tapogliano, Cervignano del Friuli, Fiumicello, Ruda, Terzo d'Aquileia, Villa Vicentina, allo scopo di istituire il registro per la raccolta delle dichiarazioni anticipate di testamento biologico.

L'accordo prevede che i notai ricevano e a conservino copia delle dichiarazioni anticipate di volontà dei trattamenti di natura medica (DAT) in previsione di una futura perdita di capacità di intendere e di volere degli iscritti alle liste anagrafiche dei Comuni.

A partire dal mese di aprile, secondo un calendario che coinvolge tutti i Comuni aderenti, i notai con cadenza quindicinale incontreranno, presso una sede comunale e con l'ausilio di un volontario,  i cittadini, che potranno esprimere anche scelte post mortem, relative alla donazione di organi o alla cremazione.

Il primo incontro si terrà a Ruda il 5 aprile e poi a seguire con Aquileia il 19 aprile, Campolongo Tapogliano il 10 maggio, Cervignano del Friuli il 24 maggio e Fiumicello, Terzo e Villa Vicentina rispettivamente il 7 e 21 giugno e il 5 luglio, dalle ore 10 alle ore 12.

Il modulo, che sarà sottoscritto in presenza del notaio, potrà a breve essere scaricato anche dal sito www.comunediruda.it .

I documenti raccolti verranno conservati presso il Consiglio Notarile con la funzione di dichiarazione d'intenti, mentre al Comune di appartenenza di ogni cittadino verrà data comunicazione della lista di coloro che hanno lasciato disposizioni.

Pages