Impresa

Come costituire una società? Quale tipologia risponde meglio alle proprie esigenze e agli scopi da raggiungere? È consigliabile rivolgersi per tempo al notaio per programmare la nascita e la vita di un’impresa. Leggi la sezione per saperne di più.

Casa

L’acquisto di una casa è certamente una delle operazioni economiche più importanti nella vita di una persona e il notaio per legge tutela acquirente e venditore. Visita la sezione per capire quali sono i passaggi da seguire prima del rogito e acquistare un immobile in totale sicurezza.

Famiglia

Famiglia e rapporti di parentela; donazioni e successioni; come tutelarsi in caso di convivenza o modificare il regime patrimoniale del matrimonio. Approfondisci tutto quello che c’è da sapere nella sezione e scopri come il notaio può aiutarti.

You are here

nazionaleLista News

AISM e Notariato, 7 giorni di incontri per guardare al futuro


COMUNICATO STAMPA
Settimana Nazionale dei lasciti AISM, dal 20 al 26 gennaio
7 giorni di incontri sui lasciti testamentari

AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla - rinnova l’impegno a fare cultura sul lascito solidale, capace di  garantire il futuro della ricerca e dare a tanti giovani la speranza in una cura definitiva

Sono oltre 3 milioni gli italiani che si dichiarano orientati ad inserire un lascito nelle ultime volontà: 900mila connazionali dichiarano di aver già predisposto un testamento solidale e altri 1,9 milioni sono intenzionati a prendere certamente in considerazione l’ipotesi di farlo. In Italia fare un lascito testamentario al non profit fino a qualche anno fa sembrava essere un tabù. Ma le cose sono cambiate. Si stima che il valore delle eredità in beneficienza sfiorerà i 130 miliardi di euro nel 2030 ma con tutto ciò, l’Italia rimane ancora fanalino di coda in Europa.
 
C’è sete di informazione. Per questo, in collaborazione e con il patrocinio del Consiglio Nazionale del Notariato, come ogni anno, torna la Settimana Nazionale dei Lasciti AISM. 50 incontri sul territorio tra il 20 e il 26 gennaio 2020, durante i quali i notai saranno a disposizione dei cittadini per spiegare e approfondire cosa prevede la legge italiana in materia di diritto successorio. Sette giorni per promuovere la conoscenza dei lasciti testamentari solidali, offrire tutte le informazioni per tutelare gli eredi legittimi, per sensibilizzare e far in modo che i lasciti diventino una realtà sempre più tangibile.
 
Il calendario degli incontri sul territorio e le informazioni sulla Settimana Nazionale AISM dei Lasciti sono disponibili al numero verde AISM 800-094464 e su www.aism.it/lasciti. Allo stesso numero si potrà anche richiedere gratuitamente la guida ai lasciti testamentari.
 
 
Lasciti: I fondi raccolti andranno a sostenere quella cura che ancora non c’è
 
La sclerosi multipla è una grave malattia del sistema nervoso centrale, cronica, imprevedibile e spesso progressivamente invalidante. Nel nostro Paese si registra una nuova diagnosi ogni 3 ore. Colpisce per lo più i giovani sotto i 40 anni e le donne. Il 10% della popolazione colpita non ha ancora compiuto 18 anni. La SM in età pediatrica si manifesta in un momento di piena crescita delle funzioni cerebrali, portando all’insorgenza di problemi cognitivi e di disabilità fisica.
 
Negli ultimi anni la ricerca ha fatto importanti passi avanti per rallentare la progressione della malattia e migliorare la qualità della vita delle 122 mila persone che, ricevono una diagnosi di sclerosi multipla. Ma la cura definitiva non è stata ancora trovata.
 
Cosa si può fare con un lascito testamentario
 
Nel proprio testamento possiamo ricordare AISM o la sua Fondazione FISM: questo gesto permetterà di garantire un futuro alla ricerca. Con un lascito ad AISM grande o piccolo che sia si può cambiare la vita di tante persone con sclerosi multipla e garantire loro ricerca, cura e assistenza. Come il lascito di Filippo o di Maria Antonietta: gesti concreti e di grande valore che hanno portato a realizzare strutture specializzare per le persone con SM e patologie similari. Con il lascito di Filippo è stata realizzata una parte del Polo Specialistico di Genova dove è stato possibile costruire una struttura attrezzata in cui si svolgono attività di ricerca all’avanguardia in ambito riabilitativo e sono garantiti servizi di riabilitazione alle persone con sclerosi multipla (SM) e patologie similari. E’ stato così anche con il lascito di Maria Antonietta che con il suo gesto ha contribuito alla nascita del Cento diurno socio riabilitativo di Torino che oggi assiste prevalentemente le persone con SM progressiva. Il Centro offre occasioni di vita comunitaria stimoli e possibilità di attività occupazionali e ricreativo-culturali, di mantenimento e attività socio-riabilitative.
 
Come un lascito può aiutare le persone con sclerosi multipla

Ecco alcuni esempi di cosa è possibile realizzare grazie a un lascito testamentario:
 
nell’ambito dell’assistenza
  • con 4.500 euro si può attivare un nuovo Sportello di accoglienza AISM, fondamentale per dare informazione e orientamento per le persone che convivono con la SM;
  • con 22.000 euro si può garantire, per un anno, il trasporto di persone con SM nel proprio territorio;
  • con 45.000 euro è possibile acquistare per AISM un pulmino attrezzato per il trasporto delle persone con SM;
 
 nell’ambito della ricerca
  • con 9.500 euro si può acquistare un’apparecchiatura elettromedicale;
  • con 26.000 euro si può sostenere una borsa di studio annuale FISM per un giovane ricercatore impegnato negli studi sulla SM;
  • con 34.000 euro si può erogare una borsa di studio annuale FISM per un ricercatore senior impegnato negli studi sulla SM.

Una campagna per sensibilizzare “TU SEI FUTURO”
 
TU SEI FUTURO è la campagna nata per sensibilizzare sull’importanza dei lasciti solidali al fine di realizzare i più importanti progetti di AISM e della sua Fondazione a favore delle persone con sclerosi multipla.
 
“Il mio presente è la sclerosi multipla, il mio futuro sei tu. Con un lascito ad AISM tu sarai quella cura che ancora non c’è”. È il messaggio della campagna che ha l’obiettivo di aumentare la consapevolezza, in ogni cittadino, sull’importanza di fare testamento e di poter decidere di contribuire a migliorare il futuro di molte persone con SM e dei loro familiari, affidando il proprio impegno a una semplice volontà mediante un lascito solidale.
 
La campagna, on air dal 7 gennaio, sarà articolata in un media mix che prevede la messa in onda di uno spot radio da 30”, una pianificazione su stampa, radio, web e
Digital, oltre ad essere diffusa anche sui social network dell’Associazione con l’hashtag  #TUSEIFUTURO.
 
Un ringraziamento speciale va a IGPDecaux che ha permesso di avere spazi pubblicitari gratuiti nelle città di Genova, Milano, Pavia, Lecco, Bologna, Parma, Prato, Pisa, Lucca, Roma, Napoli.
 
Chi è AISM.  l’Associazione che da oltre 50 anni eroga servizi, rappresenta e afferma i diritti delle 122 mila persone colpite da sclerosi multipla, e, attraverso la sua Fondazione (FISM), indirizza, promuove e finanzia la ricerca scientifica sulla SM in Italia.
 
Ufficio Stampa Nazionale AISM Onlus
Barbara Erba  - mobile  347 7581858  barbaraerba@gmail.com
Enrica Marcenaro – 010 2713414 enrica.marcenaro@aism.it
Responsabile Comunicazione e Ufficio Stampa AISM Onlus
Paola Lustro – tel. 010 2713834 paola.lustro@aism.it

territorialeLista News

“Quale diritto di famiglia per la società del XXI secolo?”. A Catania un convegno pubblico promosso dal dipartimento di Giurisprudenza dell’Università

Venerdì 13 e sabato 14 dicembre nell’aula magna del dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Catania (Villa Cerami, via Gallo 24) si terrà il convegno “Quale diritto di famiglia per la società del XXI secolo?”, promosso dal dipartimento di Giurisprudenza, dalla Struttura decentrata per la Formazione della Scuola Superiore della Magistratura, insieme al Collegio notarile di Catania e Caltagirone e all’Associazione matrimonialisti italiani. L’incontro costituisce la cornice per illustrare i risultati delle ricerche di un gruppo di docenti dell’Ateneo catanese: Massimo Paradiso, Giovanni Raiti, Elsa Bivona e Claudia Benanti e l'occasione di confronto con altri studiosi di caratura nazionale sul tema della crisi familiare.

Si tratta dell’ideale prosecuzione di una precedente iniziativa, volta all’analisi del sistema del diritto di famiglia dopo le riforme della normativa sulla filiazione e l’introduzione della disciplina sulle unioni civili e sulla convivenza, che si è svolta nell’ottobre dello scorso anno, e di cui verrà presentato in questi giorni il volume che ne raccoglie gli atti, edito da Pacini e dedicato al prof. Tommaso Auletta.

L’incontro sarà strutturato in quattro tavole rotonde, rivolto all’analisi di quei profili del diritto di famiglia per i quali emerge l’urgenza di un intervento di riforma legislativa. Ad aprire i lavori, alle 15, saranno il rettore Francesco Priolo, il presidente della Corte di Appello di Catania Giuseppe Meliadò, il presidente del Cdl in Giurisprudenza Giovanni Di Rosa, la referente della Formazione decentrata di Catania del Consiglio Superiore della Magistratura Claudia Cottini, il componente del Consiglio nazionale del Notariato Diego Barone e il presidente dell’Ami Catania Domenico Maravigna. Introdurranno il prof. Ugo Salanitro, ordinario di Diritto privato del dipartimento di Giurisprudenza e la dott.ssa Domenica Motta, presidente della sezione famiglia della Corte d'Appello di Catania

Seguirà la prima tavola rotonda dal titolo “Gli strumenti per la gestione della crisi familiare” che sarà coordinata dal prof. Tommaso Auletta. Interverranno Michele Lupoi (Università di Bologna), Giovanni Raiti (Università di Catania), Claudia Benanti (Università di Catania), Carlo Rimini (Università Statale di Milano) e Maria Luisa Cenni (commissione studi della Cassa nazionale del Notariato). Il pomeriggio si concluderà con la seconda tavola rotonda su “Gli accordi anticipati e i conflitti familiari” che sarà coordinata da MassimoParadiso (Università di Catania); interverranno, Antonio Las Casas (Università di Catania), Elsa Bivona (Università di Catania), Stefano Pagliantini (Università di Siena) e Vincenzo Barba (Università di Roma La Sapienza).

Il giorno successivo, dalle 8.30, si terranno le ultime due tavole rotonde: la prima su “Filiazione-filiazioni, oltre la riforma” sarà coordinata da Marisa Meli (Università di Catania). Interverranno Andrea Nicolussi, (Università Cattolica di Milano), Maria Carmela Venuti (Università di Palermo), Angelo Federico (Università di Messina) e Monica Velletti (Tribunale di Roma). L’ultima tavola rotonda, su “Le riforme e il sistema, un anno dopo: intorno agli atti di un convegno” sarà coordinata da Maria Rosaria Maugeri(Università di Catania) e vedrà gli interventi di Claudio Scognamiglio (Università di Roma Tor Vergata), Alessandro D’Adda (Università Cattolica di Milano), Elena Bargelli (Università di Pisa) e Alberto Maria Benedetti (Università di Genova e componente del Consiglio Superiore della Magistratura).

Il convegno si concluderà con gli interventi di Alfio Guido Grasso (Università di Catania) e di Paolo Di Marzio (Corte di Cassazione).

territorialeLista News

Il Notariato interviene agli incontri sulla legge sul “Dopo di noi” organizzati dalla Federazione Italiana Malattie Rare – Uniamo FIMR onlus

 

 

La Federazione Italiana Malattie Rare - Uniamo FIMR Onlus sta organizzando in tre diverse città incontri sul territorio sulla legge sul “Dopo di noi”, sui diritti esigibili e la presa in carico socio-sanitaria. 

Gli eventi informativi e formativi, aperti alle associazioni, alle persone con malattia rara, ai loro familiari e caregiver, sono organizzati nell’ambito del “Progetto NS2 – Nuove Sfide Nuovi Servizi” e si svolgeranno secondo il seguente calendario:

Città Sant’Angelo (PE) 29-30 novembre 2019

Udine 6-7 dicembre 2019

Genova 10-11 gennaio 2020

Il “Progetto NS2 – Nuove Sfide Nuovi Servizi” è promosso da UNIAMO FIMR in partenariato con le Associazioni “Mitocon – Insieme per lo studio e la cura delle malattie mitocondriali Onlus” e “Aismme – Associazione Italiana Sostegno Malattie Metaboliche Ereditarie Aps”, è co-finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (art. 72 del D. Lgs n.117/2017) e ha come obiettivi l’empowerment delle associazioni di pazienti con incontri di formazione e di potenziamento di  help-line, nonché l’informazione e la sensibilizzazione dell’intera cittadinanza sui temi delle malattie rare.

In occasione degli incontri, i Notai informeranno i presenti sugli strumenti a tutela delle persone con disabilità, che consentono che venga loro garantita, per tutta la durata della vita, assistenza non solo morale, ma anche materiale rispettosa della loro dignità. In quell’occasione verrà inoltre divulgata la Guida “Dopo di noi”, Amministratore di sostegno gli strumenti per sostenere le fragilità sociali”, realizzata dal Consiglio Nazionale del Notariato con la collaborazione delle principali Associazioni dei Consumatori, e verranno avviate riflessioni sulle eventuali migliorie da proporre alla legge sul “dopo di noi”.

 

territorialeLista News

“La persona vulnerabile e la volontà debole". Il Consiglio Notarile di Milano organizza un incontro gratuito con filosofi, medici, magistrati e giuristi su diritti ed esigenze di tutela

COMUNICATO STAMPA

Milano, 25 novembre 2019 – Un incontro gratuito e aperto alla cittadinanza per parlare di un tema estremamente attuale: “La persona vulnerabile e la volontà debole. La vulnerabilità della persona tra debolezza del volere ed esigenze di tutela”. Il convegno organizzato dal Consiglio Notarile di Milano e dalla Scuola di Notariato della Lombardia si terrà venerdì 29 novembre, dalle 10 alle 18, presso l’Unione del Commercio e del Turismo, Corso Venezia n. 47/49 a Milano.

L’incontro ha lo scopo di porre al centro dell’attenzione la persona vulnerabile e la sua capacità debole, una capacità che consente di porre in essere atti ma che risulta attenuata per ragioni legate a malattie neurodegenerative, all’età o a problemi di salute: il malato in fase avanzata, l’anziano non autosufficiente, la persona ricoverata in una struttura o il soggetto che sta perdendo le capacità cognitive attraverso un lento ma inesorabile processo degenerativo sia psichico sia fisico.

Come ci si pone di fronte a queste persone, quali sensibilità occorre possedere e di quali strumenti disponiamo oggi per aiutarle? Cosa manca? Il convegno cerca di dare risposte con l’aiuto di filosofi, medici, magistrati che si confrontano in questo ambito e con il contributo dei giuristi, per sondare come si sta muovendo il diritto, quali strumenti offre e quali problematiche emergono nell’affrontare atti riguardanti le persone vulnerabili.

I notai milanesi sono sempre attenti e sensibili al dialogo con la cittadinanza cercando di trasmettere informazioni utili e pratiche per tutti. Questo convegno è infatti un’ottima occasione di confronto tra le varie professionalità su un tema molto attuale e di cui si fatica a parlare. Grazie anche alla collaborazione con la Scuola di Notariato della Lombardia siamo riusciti a creare un panel di altissimo livello coinvolgendo anche personalità estranee al mondo giuridico come il Professor Giuseppe Remuzzi e il Professor Stefano Zecchi, certi che questo verrà apprezzato dalla platea” dichiara Ignazio Leotta, Presidente del Consiglio Notarile di Milano.      

Ufficio stampa Consiglio Notarile di Milano                                                                                                                                                                                               

Close to Media

Tel. 02 70006237

Paola Ganapini – Mob. 366 6688575 – paola.ganapini@closetomedia.it   

Amany Soliman – amany.soliman@closetomedia.it

 

 

territorialeLista News

Comprar casa in sicurezza. A Viareggio e Lucca il Notariato interviene agli incontri informativi per i cittadini promossi da Fimaa

Comprare casa è un momento importantissimo per i cittadini, che si trovano a rapportarsi con una serie di professionisti incaricati, ognuno per la sua parte, di seguire con competenza i diversi aspetti della compravendita. Un percorso non sempre semplice o privo di intoppi, che necessita di essere accuratamente approfondito. Per questo motivo Fimaa Confcommercio province di Lucca e Massa Carrara, sindacato degli agenti immobiliari, organizza un ciclo di incontri su “Gli strumenti per una compravendita efficace: garanzie per un trasferimento della proprietà in sicurezza”, con la partecipazione del Consiglio Notarile di Lucca e del Collegio dei geometri di Lucca.
 
Gli appuntamenti, completamente gratuiti e aperto a tutti i cittadini previa registrazione, si svolgeranno venerdì 29 novembre a Viareggio, dalle ore 15, presso la sede Confcommercio (via Repaci 18) e sabato 30 novembre a Lucca, dalle ore 10, sempre presso la sede di Confcommercio (Palazzo Sani, via Fillungo 121). 
 
Nel corso degli incontri verranno trattate le novità che riguardano i soggetti che intervengono nelle fasi della compravendita, nell’ottica di una completa tutela del cittadino acquirente.  
Ad entrambi gli incontri, introdotti e moderati dal Presidente di Fimaa province di Lucca e Massa Carrara Alessandro Gabriele, interverranno il Presidente nazionale di Fimaa Santino Taverna e il consulente legale di Fimaa Daniele Mammani, a conferma della rilevanza dell'evento. 
 
Di seguito gli interventi della prima giornata: Notaio Marco Marvaso: la trascrizione del contratto preliminare anche in caso di immobili da costruire o in corso di costruzione; Notaio Antonio Palladino: il deposito del prezzo dal notaio, la legge 124/2017; Santino Taverna: la nuova incompatibilità, il mercato e il ruolo degli agenti immobiliari verso i consumatori; avvocato Daniele Mammani: la nullità degli atti di trasferimento delle proprietà dopo la sentenza della Corte di Cassazione 8230/2019; geometra Giovanni Orsolini: relazione tecnica sulla conformità catastale e corrispondenza urbanistica: una garanzia in più per i consumatori. 
 
Mentre la seconda giornata interverranno: Notaio Vincenzo De Luca: la trascrizione del contratto preliminare anche in caso di immobili da costruire o in corso di costruzione; Notaio Damiano Simonetti: il deposito del prezzo dal notaio, la legge 124/2017; Santino Taverna: la nuova incompatibilità, il mercato e il ruolo degli agenti immobiliari verso i consumatori; Avv. Daniele Mammani: la nullità degli atti di trasferimento delle proprietà dopo la sentenza della Corte di Cassazione 8230/2019; Geom. Giovanni Orsolini: relazione tecnica sulla conformità catastale e corrispondenza urbanistica: una garanzia in più per i consumatori.
 
Gli incontri sono gratuiti; per informazioni e registrazioni è possibile contattare il responsabile della segreteria di Fimaa Lucca e Massa Carrara Lorenzo Guerrieri: tel. 0583/473157- email: guerrierilorenzo@confcommercio.lu.it.
 
territorialeLista News

Avellino: accordo tra Notariato e Ordine dei Geometri per la garanzia della sicurezza del mercato immobiliare e l'ottimizzazione di tempi e costi in favore della clientela

Il Consiglio Notarile di Avellino ed il Collegio dei Geometri e Geometri laureati della provincia di Avellino hanno, venerdì 22 novembre c.a., sottoscritto una Convenzione al fine di promuovere una sinergia su attività tecniche afferenti alla stipula degli atti pubblici aventi ad oggetto fabbricati che consenta una ottimizzazione di tempi e costi in favore della clientela.

La Convenzione attiene alle attività di certificazione relative alla regolarità urbanistica, alla conformità delle risultanze catastali (dati e planimetria) allo stato di fatto dei fabbricati ed alla prestazione energetica degli stessi mediante la redazione dell’Attestato di Prestazione Energetica (APE).

La Convenzione si pone sul tracciato, già intrapreso dal Consiglio Notarile di Avellino e dal Notariato in generale, volto alla garanzia della sicurezza del mercato immobiliare, sia in termini di garanzia giuridica, sia in termini di affidamento sulla legittimità dei profili urbanistici e catastali del bene trasferito, in un'ottica di collaborazione e sinergia del notariato con altri Ordini professionali.

territorialeLista News

I notai di Reggio Emilia incontrano le scuole

Il 19 e il 22 novembre i Notai Giuseppe Apreda e Giovanni Aricò racconteranno la professione alle classi del Moro e dell’Ariosto-Spallanzani

Comprendere il senso della professione notarile, le modalità di accesso, la funzione del Notaio, le sue responsabilità e la differenza rispetto alle altre professioni legali di Avvocato, Magistrato e Professore universitario, il ruolo del Notaio come garante di legalità: questi saranno i temi trattati dai Notai del Distretto di Reggio Emilia negli incontri, promossi dal Consiglio notarile, presso i Licei Moro e Ariosto-Spallanzani, rispettivamente martedì 19 e venerdì 22 novembre.

Il Notaio è una figura cardine dell’ordinamento giuridico italiano e non solo: caratterizzandosi infatti per essere, prima di tutto, un Pubblico ufficiale, il notariato è presente in ben 87 Paesi del mondo, tra cui 22 stati europei, coprendo così il 60% della popolazione mondiale.  

A confrontarsi con sei classi quinte del Liceo scientifico Aldo Moro sarà, il 19 novembre, il Notaio Giuseppe Apreda, mentre gli studenti del Liceo classico e scientifico Ludovico Ariosto – Spallanzani incontreranno il Notaio Giovanni Aricò il 22 novembre.

Nel 2020 gli incontri proseguiranno poi con l’Istituto tecnico commerciale Scaruffi-Levi di Reggio Emilia e Rivalta, e con il Liceo Corso di Correggio. 

“La figura del Notaio – dichiara Maura Manghi, Presidente del Consiglio Notarile di Reggio Emilia - opera nell’interesse dello Stato, per la tutela delle proprietà e lo scambio di determinate tipologie di beni, svolgendo un ruolo di garanzia per il cittadino, terzietà rispetto alle parti e controllo preventivo di legalità, da cui discende una sostanziale riduzione dei contenziosi a monte. Poter confrontarsi con le giovani generazioni è dunque fondamentale, per trasmettere loro l’importanza delle mansioni destinate al Notaio, e aiutarli a orientarsi nell’ottica della scelta del successivo percorso universitario”. 

Per ulteriori informazioni consultare il sito internet www.consiglionotarilereggioemilia.it e la pagina Facebook Notai dell’Emilia-Romagna.

territorialeLista News

Le libere professioni oggi. A Modena notai, avvocati e commercialisti discutono in un incontro pubblico della libera professione nel contesto contemporaneo

Qual è l’attualità, quali sono le prospettive, quale il senso, al giorno d’oggi e nella società contemporanea, di tre professioni liberali strettamente interconnesse per oggetti e interessi, come quelle dei Notai, degli Avvocati e dei Dottori commercialisti? A discuterne saranno, mercoledì 30 ottobre alle ore 16:30 presso la Sala dei Presidenti dell’Accademia Nazionale di Scienze, Lettere e Arti di Modena, i Presidenti dei tre Ordini professionali, rispettivamente Flavia Fiocchi, Roberto Mariani e Stefano Zanardi. 

I Notai, gli Avvocati e i Commercialisti sono riusciti ad affrontare con successo le sfide poste negli ultimi anni dalle rilevanti modifiche intervenute in campo sociale, economico e tecnologico, ma il processo non è finito, ed è invece in costante evoluzione e progressiva accelerazione, fenomeni che comportano la necessità di adeguamenti, non soltanto operativi, ma anche relazionali e di formazione.

La partecipazione è libera e gratuita, aperta a tutti, sino all’esaurimento dei posti disponibili. 

Per ulteriori informazioni consultare i siti internet www.consiglionotarilemodena.it, www.commercialisti.mo.it, www.ordineavvocatimodena.it e la pagina Facebook Notai dell’Emilia-Romagna.

 

nazionaleLista News

Le tecnologie digitali al servizio degli italiani: il contributo del Notariato in un convegno a Roma

Si terrà martedì 29 ottobre pv. presso la Coffee House di Palazzo Colonna a Roma, il convegno pubblico nel quale sarà presentato il Rapporto I-Com su “Reti & Servizi di nuova generazione 2019”. 

ll format dell’evento - organizzato dall’Istituto per la Competitività (I-Com) un think tank fondato nel 2005 con sede a Roma e a Bruxelles - prevede una prima parte introduttiva con una relazione di Paola Pisano, neo ministro dell’Innovazione Tecnologica e Digitalizzazione. 

A seguire tre tavoli di discussione paralleli sui temi: I-Group 1 “Infrastrutture e servizi digitali. Come migliorare la competitività dell’Italia”; I-Group 2 “Intelligenza artificiale. La strategia italiana nel contesto europeo e internazionale”; I-Group 3 “Blockchain”. 

In questo gruppo sarà presente Alessandra Mascellaro, Consigliere Nazionale del Notariato e componente CdA Notartel, che discuterà insieme a politici, accademici e rappresentanti delle altre professioni, su strategie nazionali e strumenti che dovranno essere adottati per attuarle. 

Le sintesi delle discussioni e delle proposte emerse saranno presentate a conclusione del convegno di fronte a rappresentanti delle istituzioni nazionali e europee. Chiuderà i lavori Mirella Liuzzi, Sottosegretario di Stato Ministero dello Sviluppo. 

Il rapporto I-Com vuole descrivere lo stato di avanzamento del processo di digitalizzazione del nostro Paese, in una chiave di confronto internazionale tra le infrastrutture di telecomunicazione e i servizi digitali, con particolare attenzione ai sistemi di intelligenza artificiale e blockchain. 

Per informazioni e iscrizioni vai al sito web del convegno: https://www.i-com.it/2019/10/29/non-voglio-mica-la-luna-le-tecnologie-digitali-al-servizio-degli-italiani/.

territorialeLista News

Le pari opportunità nelle professioni: il 25 ottobre un incontro aperto al pubblico a Reggio Emilia

Nella Sala Tricolore del Comune un pomeriggio con i rappresentanti degli Ordini professionali a livello provinciale, regionale e nazionale

Si parla sempre più frequentemente di pari opportunità, ma qual è lo stato dell’arte dal punto di vista delle professioni? Di questo importante argomento, che tocca la vita di ogni cittadino, donna o uomo che sia, si discuterà venerdì 25 ottobre, a partire dalle ore 14:00, presso la Sala Tricolore del Comune di Reggio Emilia.

Le pari opportunità nelle professioni. Esperienze e prospettive è un’iniziativa a partecipazione libera e gratuita promossa Profess@re al femminile, la rete che, nata nel 2009, riunisce Ordini e Collegi professionali, alla luce dello specifico tema della professione analizzata nell’ottica della parità di genere, un tema trasversale che raccoglie competenze estremamente differenti, attraverso numerose iniziative.

Il convegno di venerdì prossimo, patrocinata da Comune e Provincia di Reggio Emilia e Regione Emilia-Romagna, sarà aperta dalle relazioni di Sara Mazzucchelli e Daniela Piana, seguite dai contributi dei rappresentanti degli Ordini e Collegi professionali di Notai, Medici, Agronomi, Geometri, Avvocati, Giornalisti, delle Professioni infermieristiche, delle Ostetriche, Architetti, Chimici e Fisici, Dottori commercialisti ed Esperti contabili, Consulenti del Lavoro, Farmacisti.

Tra gli interventi, anche quello della Presidente del Consiglio notarile di Reggio Emilia, Maura Manghi.

Tra i temi oggetto di confronto, la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, i redditi delle professionisti e, più in generale, se nelle professioni il concetto di pari opportunità sia o meno acquisito.

“Abbiamo voluto organizzare questo convegno – dichiara Maria Brini, coordinatrice di Profess@re al femminile –allo scopo di raccogliere e diffondere lo stato dell’arte dei Comitati ‘pari opportunità’ presenti in diversi Ordini e Collegi professionali, al fine di fare il punto sui risultati fin’ ora raggiunti e poter così proseguire insieme nell’attuazione di progetti volti a diffondere la piena affermazione della cultura di genere e delle pari opportunità, generazionali e territoriali.”.

Per ulteriori informazioni consultare il sito internet www.consiglionotarilereggioemilia.it e la pagina Facebook Notai dell’Emilia-Romagna.

Pages