Impresa

Come costituire una società? Quale tipologia risponde meglio alle proprie esigenze e agli scopi da raggiungere? È consigliabile rivolgersi per tempo al notaio per programmare la nascita e la vita di un’impresa. Leggi la sezione per saperne di più.

Casa

L’acquisto di una casa è certamente una delle operazioni economiche più importanti nella vita di una persona e il notaio per legge tutela acquirente e venditore. Visita la sezione per capire quali sono i passaggi da seguire prima del rogito e acquistare un immobile in totale sicurezza.

Famiglia

Famiglia e rapporti di parentela; donazioni e successioni; come tutelarsi in caso di convivenza o modificare il regime patrimoniale del matrimonio. Approfondisci tutto quello che c’è da sapere nella sezione e scopri come il notaio può aiutarti.

Si precisa che nella ricerca effettuata sui files PDF non vengono presi in considerazione i caratteri speciali. Per esempio:
' , ; . : _ - ? ! # @ * [ ] + ^ " / \ > < | ° § ! & ( ) { }

Ufficio Studi

Consulta l'archivio degli studi elaborati dalle Commissioni di studio, approvati dal Consiglio Nazionale del Notariato e ritenuti di interesse generale.

759results
  • Studio n. 75-2018/I - Le società per la gestione delle farmacie private - di Paolo Guida, Antonio Ruotolo e Daniela Boggiali

    Sommario: 1. Farmacista e società: libero professionista - imprenditore; 2. Le novità introdotte dalla legge annuale per il mercato e la concorrenza; 3. Tipi societari di riferimento; 4. L’oggetto sociale; 5.1. I soci e le incompatibilità; 5.2. Segue l’interpretazione del Consiglio di Stato; 5.3. Una possibile diversa lettura; 6. Il numero di farmacie; 7. La circolazione delle partecipazioni; 8. Il conferimento; 9. La “nuova disciplina” e il concorso straordinario di cui al d.l. 1/2012; 10. Conclusioni.

  • Studio n.19-2018/E - La vendita forzata immobiliare telematica - di Ernesto Fabiani

    Sommario: 1. La vendita forzata telematica in genere. – 2. Il ricorso, nella prassi, a differenti modelli di vendita forzata telematica. – 3. L’intervento del legislatore e l’evoluzione normativa in materia. – 4. L’attuale disciplina della vendita forzata immobiliare telematica (D.M. 32/2015 e “Specifiche tecniche del responsabile per i sistemi informativi automatizzati del Ministero”); - 4.1 Premessa; 4.2 Il ricorso alla figura del “gestore della vendita telematica”; - 4.3 La presentazione dell’offerta; - 4.4 L’identificazione dell’offerente; - 4.5 Il deposito dell’offerta; - 4.6 Le attività/verifiche preliminari allo svolgimento della gara (regolarità/efficacia delle offerte, versamento della cauzione, etc.); - 4.7 La gara fra gli offerenti; - 4.8 Il mancato funzionamento dei servizi informatici del dominio giustizia: - 4.9 Nuove problematiche in tema di regolarità dello svolgimento delle operazioni di vendita in via telematica e stabilità della vendita forzata. – 5. L’obbligatorietà, per il giudice, di ricorrere alla vendita forzata telematica. – 6. Vendita telematica e procedure concorsuali. – 7. Criticità della attuale disciplina della vendita forzata immobiliare telematica; - 7.1 Premessa; - 7.2 L’assenza di una disciplina legislativa delle modalità di svolgimento della vendita forzata telematica e l’attuale illegittimità della disciplina vigente di rango secondario; - 7.3 L’irragionevolezza, o comunque la non condivisibilità, delle scelte di fondo effettuate (obbligatorietà della vendita telematica, possibili tipologie di vendita telematica, sicurezza informatica); - 7.4 L’esigenza di valorizzare appieno le potenzialità del Portale delle Vendite Pubbliche. – 8. Conclusioni.

  • Studio n. 196-2017/C - Comunione legale, contratto di convivenza e circolazione dei beni dopo la legge «Cirinnà» - di Fulvio Mecenate

    Sommario: 1. L’ampliamento delle possibilità di accesso alla comunione legale dei beni; 2. La convivenza «Cirinnà» e le altre convivenze; 3. La legge n. 76/2016 e le interpretazioni contra rationem legis; 4. La legge n. 76/2016 come lex specialis; 5. La dichiarazione anagrafica di cui all’art. 1, co. 37, legge 76/2016; 6. I requisiti per l’adozione del regime di comunione dei beni opponibile ai terzi; 7. Il regime di comunione eleggibile attraverso il contratto di convivenza «Cirinnà»; 8. La pubblicità della convivenza speciale e del contratto speciale di convivenza; 9. Le conseguenze applicative.

  • Studio n. 9-2018/E - L'espropriazione di un bene immobile “culturale” - di Annalisa Lorenzetto Peserico

    Sommario: 1. Applicazione della disciplina dettata dal codice dei beni culturali nell'ambito dell'espropriazione immobiliare. 2. Segnalazione del carattere “culturale” del bene nella relazione dell'esperto e nell'ordinanza di vendita. 3. Il decreto di trasferimento divenuto stabile come atto da “denunciare” ex art.59 codice dei beni culturali. 4. Mancato esercizio della prelazione: A) attribuzione/ distribuzione del ricavato rimaste sospese fino a questo momento; B) pubblicità del mancato esercizio. 5. Esercizio della prelazione. A) Effetti sul decreto di trasferimento. Non si ha sostituzione di chi ha esercitato la prelazione all'aggiudicatario come soggetto a cui favore opera il decreto di trasferimento... 6. segue: bensì travolgimento del decreto stesso. Esclusa l'improcedibilità del processo esecutivo, il processo esecutivo continua... 7. segue: e il posto del decreto di trasferimento viene preso dall'atto amministrativo di esercizio della prelazione. Necessità di coordinamento tra il processo esecutivo pendente e l'eventuale impugnazione di questo atto amministrativo. 8. B) Effetti sulla somma da attribuire/distribuire. Restituzione all'aggiudicatario di quanto ha versato e versamento del prezzo da parte di chi ha esercitato la prelazione con vincolo alla soddisfazione dei creditori. Situazioni patologiche e rimedi. 9. C) La cancellazione delle formalità pregiudizievoli.

  • Studio n. 1-2017/DI - Il documento digitale nel tempo - di Eugenio Stucchi, Michele Manente e Sabrina Chibbaro

    Sommario: 1. Introduzione generale: la specificità del documento informatico - 2. La firma digitale e le ragioni della sua validità limitata - 3. La marca temporale: funzione, caratteristiche ed oneri - 4. Il procedimento di conservazione a norma: cenni e funzione - 5. Altri sistemi di validazione temporale - 6. Il rapporto tra norme civilistiche e tecniche: la data certa del Pubblico Ufficiale e la data certa ai sensi dell’art. 2704 c.c. - 7. Il repertorio notarile quale sistema di etero datazione: limiti - 8. La verifica della firma digitale e funzione della “verifica alla data”, limiti di corretto utilizzo - 9. Il documento informatico con firma scaduta.

  • Studio n. 7-2018/E - Vendita forzata telematica e portale delle vendite pubbliche: l’entrata in vigore delle nuove disposizioni legislative - di Ernesto Fabiani e Luisa Piccolo

    Sommario: 1. Premessa. - 2. La pubblicità degli avvisi sul portale delle vendite pubbliche e le novità a questa collegate che entrano in vigore il 19 febbraio 2018. - 3. La richiesta di visita di cui all’art. 560 c.p.c. da effettuarsi necessariamente tramite il portale delle vendite pubbliche che entra in vigore il 10 aprile 2018. - 4. L’entrata in vigore della “obbligatorietà”, per il giudice, di ricorrere alla vendita forzata in via telematica (il significato da attribuire alla locuzione “vendite disposte dal giudice dell’esecuzione o dal professionista delegato”). - 5. Conclusioni.

  • Studio n. 534-2017/C - L’efficacia dell’azione di riduzione e restituzione nei confronti del creditore pignorante e dell’aggiudicatario - di Luisa Piccolo

    Sommario: I. Premessa. II. Cenni essenziali in merito all’azione di riduzione e di restituzione contro i destinatari delle disposizioni testamentarie e donazioni ridotte e loro aventi causa. III. La generale equiparazione tra il creditore pignorante, l’aggiudicatario e il terzo avente causa dal convenuto come criterio dirimente del conflitto tra il legittimario vittorioso in riduzione e il creditore pignorante del convenuto soccombente e l’aggiudicatario. IV. L’anteriorità della trascrizione del pignoramento come presupposto necessario ma non sufficiente ai fini della prevalenza del creditore pignorante e dell’aggiudicatario rispetto al legittimario vittorioso in riduzione. V. Le diverse difese del creditore pignorante e dell’aggiudicatario nei confronti del legittimario. VI. La sussistenza di un onere del legittimario di esperire l’azione di riduzione nelle forme dell’art. 619 c.p.c. VII. L’aggiudicazione del bene pignorato e la possibile conversione del diritto al bene del legittimario vittorioso in riduzione in diritto al prezzo. VIII. Conclusioni.

  • Studio n. 529-2017/C - La designazione del notaio per la vendita all’incanto dei beni immobili dell’eredità giacente e il problema della cancellazione delle formalità pregiudizievoli - di Claudio Calderoni

    Sommario: 1. Introduzione: la vendita ad opera del curatore dell'eredità giacente. 2. ll curatore dell’eredità giacente e le norme in tema di vendita dei beni immobili dei minori (artt. 748 e 733 c.p.c.). 3. Il coordinamento con le norme in tema di espropriazione immobiliare e la forma dell’atto di trasferimento. 4. Il problema della regolarità urbanistica e catastale e della cancellazione delle formalità. 5. Conclusione.

Pages