Impresa

Come costituire una società? Quale tipologia risponde meglio alle proprie esigenze e agli scopi da raggiungere? È consigliabile rivolgersi per tempo al notaio per programmare la nascita e la vita di un’impresa. Leggi la sezione per saperne di più.

Casa

L’acquisto di una casa è certamente una delle operazioni economiche più importanti nella vita di una persona e il notaio per legge tutela acquirente e venditore. Visita la sezione per capire quali sono i passaggi da seguire prima del rogito e acquistare un immobile in totale sicurezza.

Famiglia

Famiglia e rapporti di parentela; donazioni e successioni; come tutelarsi in caso di convivenza o modificare il regime patrimoniale del matrimonio. Approfondisci tutto quello che c’è da sapere nella sezione e scopri come il notaio può aiutarti.

Si precisa che nella ricerca effettuata sui files PDF non vengono presi in considerazione i caratteri speciali. Per esempio:
' , ; . : _ - ? ! # @ * [ ] + ^ " / \ > < | ° § ! & ( ) { }

Ufficio Studi

Consulta l'archivio degli studi elaborati dalle Commissioni di studio, approvati dal Consiglio Nazionale del Notariato e ritenuti di interesse generale.

761results
  • Studio n. 418-2017/C - Compravendita immobiliare e deposito del prezzo - di Daniele Muritano

    Sommario: 1. La compravendita come "procedimento". 2. Il deposito del prezzo a servizio della contrattazione. Esempi. 3. Qualificazione giuridica del "deposito del prezzo". Spunti interpretativi. 4. La separazione patrimoniale e l'impignorabilità. Cenni. 5. Deposito del prezzo e disciplina dei trasferimenti immobiliari. 5.1. Efficacia della vendita e possibili clausole contrattuali. Il contenuto dell'incarico al notaio. Deposito e contratto preliminare. 5.2. Deposito del prezzo e tutela degli acquirenti di immobili da costruire. 6. Profili operativi. 6.1 La quietanza di pagamento del prezzo (cenni). 6.2 La consegna.

  • Studio n. 9-2018/C - L’atto di conferma in materia di conformità catastale - di Marco Bellinvia

    Il presente studio esamina la norma di cui al nuovo comma 1-ter dell’art. 29 della L. 27 febbraio 1985, n. 52, che ha introdotto la possibilità di confermare, a certe condizioni, l’atto nullo per mancato rispetto della disciplina in tema di conformità catastale oggettiva di cui al comma 1-bis dello stesso articolo. L’esame della nuova disposizione si sofferma sulla considerazione del suo ambito di applicazione, dei suoi presupposti e della disciplina propria dell’atto di conferma, evidenziando alcuni profili critici della norma. Si valuta, poi, il tema della pubblicità dell’atto di conferma (propendendo per la soluzione della trascrizione dell’atto medesimo). Gli ultimi paragrafi sono dedicati ai problemi di diritto intertemporale, stante l’assenza di una norma che li regoli, ed all’impatto della nuova disposizione sulla responsabilità disciplinare del notaio. (...)

  • Studio n. 75-2018/I - Le società per la gestione delle farmacie private - di Paolo Guida, Antonio Ruotolo e Daniela Boggiali

    Sommario: 1. Farmacista e società: libero professionista - imprenditore; 2. Le novità introdotte dalla legge annuale per il mercato e la concorrenza; 3. Tipi societari di riferimento; 4. L’oggetto sociale; 5.1. I soci e le incompatibilità; 5.2. Segue l’interpretazione del Consiglio di Stato; 5.3. Una possibile diversa lettura; 6. Il numero di farmacie; 7. La circolazione delle partecipazioni; 8. Il conferimento; 9. La “nuova disciplina” e il concorso straordinario di cui al d.l. 1/2012; 10. Conclusioni.

  • Studio n.19-2018/E - La vendita forzata immobiliare telematica - di Ernesto Fabiani

    Sommario: 1. La vendita forzata telematica in genere. – 2. Il ricorso, nella prassi, a differenti modelli di vendita forzata telematica. – 3. L’intervento del legislatore e l’evoluzione normativa in materia. – 4. L’attuale disciplina della vendita forzata immobiliare telematica (D.M. 32/2015 e “Specifiche tecniche del responsabile per i sistemi informativi automatizzati del Ministero”); - 4.1 Premessa; 4.2 Il ricorso alla figura del “gestore della vendita telematica”; - 4.3 La presentazione dell’offerta; - 4.4 L’identificazione dell’offerente; - 4.5 Il deposito dell’offerta; - 4.6 Le attività/verifiche preliminari allo svolgimento della gara (regolarità/efficacia delle offerte, versamento della cauzione, etc.); - 4.7 La gara fra gli offerenti; - 4.8 Il mancato funzionamento dei servizi informatici del dominio giustizia: - 4.9 Nuove problematiche in tema di regolarità dello svolgimento delle operazioni di vendita in via telematica e stabilità della vendita forzata. – 5. L’obbligatorietà, per il giudice, di ricorrere alla vendita forzata telematica. – 6. Vendita telematica e procedure concorsuali. – 7. Criticità della attuale disciplina della vendita forzata immobiliare telematica; - 7.1 Premessa; - 7.2 L’assenza di una disciplina legislativa delle modalità di svolgimento della vendita forzata telematica e l’attuale illegittimità della disciplina vigente di rango secondario; - 7.3 L’irragionevolezza, o comunque la non condivisibilità, delle scelte di fondo effettuate (obbligatorietà della vendita telematica, possibili tipologie di vendita telematica, sicurezza informatica); - 7.4 L’esigenza di valorizzare appieno le potenzialità del Portale delle Vendite Pubbliche. – 8. Conclusioni.

  • Studio n. 196-2017/C - Comunione legale, contratto di convivenza e circolazione dei beni dopo la legge «Cirinnà» - di Fulvio Mecenate

    Sommario: 1. L’ampliamento delle possibilità di accesso alla comunione legale dei beni; 2. La convivenza «Cirinnà» e le altre convivenze; 3. La legge n. 76/2016 e le interpretazioni contra rationem legis; 4. La legge n. 76/2016 come lex specialis; 5. La dichiarazione anagrafica di cui all’art. 1, co. 37, legge 76/2016; 6. I requisiti per l’adozione del regime di comunione dei beni opponibile ai terzi; 7. Il regime di comunione eleggibile attraverso il contratto di convivenza «Cirinnà»; 8. La pubblicità della convivenza speciale e del contratto speciale di convivenza; 9. Le conseguenze applicative.

  • Studio n. 9-2018/E - L'espropriazione di un bene immobile “culturale” - di Annalisa Lorenzetto Peserico

    Sommario: 1. Applicazione della disciplina dettata dal codice dei beni culturali nell'ambito dell'espropriazione immobiliare. 2. Segnalazione del carattere “culturale” del bene nella relazione dell'esperto e nell'ordinanza di vendita. 3. Il decreto di trasferimento divenuto stabile come atto da “denunciare” ex art.59 codice dei beni culturali. 4. Mancato esercizio della prelazione: A) attribuzione/ distribuzione del ricavato rimaste sospese fino a questo momento; B) pubblicità del mancato esercizio. 5. Esercizio della prelazione. A) Effetti sul decreto di trasferimento. Non si ha sostituzione di chi ha esercitato la prelazione all'aggiudicatario come soggetto a cui favore opera il decreto di trasferimento... 6. segue: bensì travolgimento del decreto stesso. Esclusa l'improcedibilità del processo esecutivo, il processo esecutivo continua... 7. segue: e il posto del decreto di trasferimento viene preso dall'atto amministrativo di esercizio della prelazione. Necessità di coordinamento tra il processo esecutivo pendente e l'eventuale impugnazione di questo atto amministrativo. 8. B) Effetti sulla somma da attribuire/distribuire. Restituzione all'aggiudicatario di quanto ha versato e versamento del prezzo da parte di chi ha esercitato la prelazione con vincolo alla soddisfazione dei creditori. Situazioni patologiche e rimedi. 9. C) La cancellazione delle formalità pregiudizievoli.

  • Studio n. 1-2017/DI - Il documento digitale nel tempo - di Eugenio Stucchi, Michele Manente e Sabrina Chibbaro

    Sommario: 1. Introduzione generale: la specificità del documento informatico - 2. La firma digitale e le ragioni della sua validità limitata - 3. La marca temporale: funzione, caratteristiche ed oneri - 4. Il procedimento di conservazione a norma: cenni e funzione - 5. Altri sistemi di validazione temporale - 6. Il rapporto tra norme civilistiche e tecniche: la data certa del Pubblico Ufficiale e la data certa ai sensi dell’art. 2704 c.c. - 7. Il repertorio notarile quale sistema di etero datazione: limiti - 8. La verifica della firma digitale e funzione della “verifica alla data”, limiti di corretto utilizzo - 9. Il documento informatico con firma scaduta.

  • Studio n. 7-2018/E - Vendita forzata telematica e portale delle vendite pubbliche: l’entrata in vigore delle nuove disposizioni legislative - di Ernesto Fabiani e Luisa Piccolo

    Sommario: 1. Premessa. - 2. La pubblicità degli avvisi sul portale delle vendite pubbliche e le novità a questa collegate che entrano in vigore il 19 febbraio 2018. - 3. La richiesta di visita di cui all’art. 560 c.p.c. da effettuarsi necessariamente tramite il portale delle vendite pubbliche che entra in vigore il 10 aprile 2018. - 4. L’entrata in vigore della “obbligatorietà”, per il giudice, di ricorrere alla vendita forzata in via telematica (il significato da attribuire alla locuzione “vendite disposte dal giudice dell’esecuzione o dal professionista delegato”). - 5. Conclusioni.

Pages