Impresa

Come costituire una società? Quale tipologia risponde meglio alle proprie esigenze e agli scopi da raggiungere? È consigliabile rivolgersi per tempo al notaio per programmare la nascita e la vita di un’impresa. Leggi la sezione per saperne di più.

Casa

L’acquisto di una casa è certamente una delle operazioni economiche più importanti nella vita di una persona e il notaio per legge tutela acquirente e venditore. Visita la sezione per capire quali sono i passaggi da seguire prima del rogito e acquistare un immobile in totale sicurezza.

Famiglia

Famiglia e rapporti di parentela; donazioni e successioni; come tutelarsi in caso di convivenza o modificare il regime patrimoniale del matrimonio. Approfondisci tutto quello che c’è da sapere nella sezione e scopri come il notaio può aiutarti.

nazionaleLista News

Problematiche notarili della vendita nell'ambito della composizione delle crisi da sovraindebitamento: natura e disciplina - Un nuovo studio del Notariato

Tutti i lavori approvati dal Consiglio Nazionale del Notariato sono consultabili nella sezione TROVA STUDIO.  

Problematiche notarili della vendita nell'ambito della composizione delle crisi da sovraindebitamento: natura e disciplina - Studio n. 57-2020/E

La legge 27 gennaio 2012 n. 3 ha introdotto nel nostro ordinamento un gruppo di nuove procedure concorsuali dedicate a “situazioni di sovraindebitamento non soggette né assoggettabili a procedure concorsuali”, la cui struttura di fondo risulta confermata nel nuovo Codice della Crisi d'Impresa e dell'Insolvenza (“CCI”). Le procedure esaminate sono tre, di cui le prime due non sono necessariamente volte alla liquidazione dei beni del sovra-indebitato, mentre la terza, che si chiama appunto liquidazione (o liquidazione controllata nel CCI), si avvicina nella struttura e nella disciplina all’attuale procedura fallimentare. La liquidazione dei beni avviene a mezzo dell'espletamento di procedure competitive, a cui fa seguito un atto di trasferimento ricevuto o autenticato da notaio e poi la emissione di un provvedimento giudiziale di purgazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sui beni oggetto del trasferimento. Le procedure delineano delle vere e proprie vendite coattive e le diversità tra le tre procedure non sono tali da annullare i tratti comuni, come il controllo giudiziale, la segregazione del bene dal residuo patrimonio del sovra-indebitato, il divieto di azioni esecutive individuali, l'uso di procedure competitive per la vendita, la emissione di un decreto giudiziale di purgazione, la ripartizione concorsuale del ricavato.

Si evidenzia dunque un particolare tipo di atto notarile di “vendita” e nello studio si mostra come tale atto, in modo non dissimile dall'analogo atto che viene stipulato all'esito delle vendite competitive fallimentari, abbia notevoli differenze rispetto a quello ordinario notarile di compravendita. Nel delineare le caratteristiche di tale atto, lo studio mostra la inapplicabilità della normativa in materia edilizia e di conformità catastale, nonché in tema di certificazioni energetiche e di garanzie in genere.

Il sovra-indebitato può partecipare alla stipula e sottoscrivere l’atto, e anzi la sua partecipazione può essere di estrema utilità nell'ipotesi in cui il giudice abbia autorizzato lo stesso debitore a continuare ad utilizzare il bene immobile. La cancellazione delle formalità pregiudizievoli avviene successivamente a seguito della emissione di un provvedimento giudiziale.