MENU

CONSIGLIO NAZIONALE DEL NOTARIATO

CONSIGLIO NAZIONALE
DEL NOTARIATO

I notai europei studiano le successioni internazionali

RSS

30/05/2013

Nazionale

 

Si terrà a Milano, lunedì 3 giugno, presso il Circolo della Stampa, il seminario dedicato ai notai europei "Il Regolamento n. 650/2012: una nuova prospettiva nelle successioni internazionali in Europa", nell’ambito del progetto di formazione: "L’Europa per i Notai – I Notai per l’Europa"  promosso dal CNUE (Conferenza dei Notariati dell’Unione Europa), in collaborazione con i notariati nazionali e co-finanziato dalla Commissione Europea.
 

Saranno affrontate le problematiche relative al regolamento europeo sulle successioni, con particolare attenzione alla scelta di legge e l’ambito di applicazione, le disposizioni a causa di morte, i patti successori, l’accettazione e l’esecutività degli atti pubblici, il certificato successorio europeo. Verranno, inoltre, individuate le difficoltà, anche procedurali, a livello transfrontaliero, con l’identificazione delle relative soluzioni attraverso l’analisi di specifici casi di studio.

 

Il seminario – dopo gli appuntamenti di Parigi e Lussemburgo – ha riscontrato grande partecipazione, offrendo ai notai di tutta Europa (in particolare, Francia, Croazia, Slovenia, Italia, Romania e Spagna) la possibilità di seguire una formazione europea a livello nazionale, che vede la Fondazione Italiana del Notariato partner del CNUE insieme ad altri 9 notariati europei.

Dal 1° gennaio 2013 al 31 dicembre 2014 sono previsti 14 seminari in 10 Paesi europei; una conferenza a Lussemburgo durante la giornata europea della giustizia civile; un colloquio finale a Parigi e la stesura di una pubblicazione che raccoglierà gli interventi più interessanti dei seminari.
 

Maggiori informazioni sul sito:
http://www.notaries-of-europe.eu/fr/services/services-pour-les-notaires/formation/vue-d-ensemble_change_language

 

Condividi
Altri Articoli

Nazionale

28/04/2022

Il 6 maggio a Palermo presso il Circolo Ufficiali dell’Esercito con ingresso gratuito