MENU

CONSIGLIO NAZIONALE DEL NOTARIATO

CONSIGLIO NAZIONALE
DEL NOTARIATO

Le misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica Covid-19 nell’ambito della giustizia civile

RSS

30/03/2020

Nazionale

Sono stati esaminati tutti i provvedimenti adottati dal legislatore per far fronte all’emergenza epidemiologica in atto (fino all’ultimo d.l. del 17 marzo 2020, n. 18) con specifico riferimento alla giustizia civile al fine di delimitarne il perimetro applicativo e tentare di sciogliere i principali nodi interpretativi.

In tale prospettiva, si ritiene, in particolare, che il differimento delle udienze e la sospensione del decorso dei termini per il compimento di qualsiasi atto dei procedimenti civili, di cui ai primi due commi dell’art. 83 del d.l. 18/2020, trovino applicazione con riferimento a tutti i procedimenti civili pendenti alla data di entrata in vigore dello stesso, siano essi procedimenti di giurisdizione contenziosa o volontaria (come ad esempio, il procedimento relativo all’autorizzazione alla vendita di beni ereditari e quello volto a consentire la predisposizione dell’inventario di cui agli artt. 769 ss. c.p.c), procedimenti esecutivi o concorsuali.

Fatte salve le specifiche eccezioni, tassativamente previste dal legislatore in ragione della indifferibilità ed urgenza della relativa trattazione. Anche se lo stesso legislatore, nel prevedere dette eccezioni: talvolta ricorre ad espressioni estremamente generiche (quale, in particolare, quella relativa ai “procedimenti cautelari aventi ad oggetto la tutela di diritti fondamentali della persona”), lasciando, conseguentemente, all’interprete un non indifferente margine interpretativo in sede applicativa; talaltra, a salvaguardia della possibilità che “l’urgenza di provvedere” venga in rilievo con riferimento al singolo caso di specie (indipendentemente dalla natura del procedimento civile di cui si discute), ricorre ad un’ulteriore previsione estremamente generica, questa volta di carattere più generale, volta ad escludere dal differimento o dalla sospensione anche «tutti i procedimenti la cui ritardata trattazione può produrre grave pregiudizio alle parti», rimettendo al giudice la relativa valutazione, con provvedimento inoppugnabile.

Per approfondire l’argomento, dall’area download è possibile scaricare la nota del Consiglio Nazionale del Notariato “Le misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica Covid-19 nell’ambito della giustizia civile”.

 

 

Condividi
Altri Articoli

Nazionale

28/04/2022

Il 6 maggio a Palermo presso il Circolo Ufficiali dell’Esercito con ingresso gratuito