MENU

CONSIGLIO NAZIONALE DEL NOTARIATO

CONSIGLIO NAZIONALE
DEL NOTARIATO

Testamento biologico: a Pordenone e Roveredo in Piano è attiva la convenzione con i notai per la raccolta delle dichiarazioni anticipate di volontà relative ai trattamenti sanitari

RSS

22/01/2016

Territoriale

Dal giorno 19 gennaio 2016 è attiva la convenzione siglata dal Comune di Roveredo in Piano con il Consiglio Notarile di Pordenone nell’agosto 2015 per la ricezione, la conservazione e la gestione a titolo gratuito delle dichiarazioni anticipate di volontà relative ai trattamenti di natura medica (c.d. DAT/Testamento biologico).

L’accordo rientra nella convenzione quadro siglata nel 2015 tra il Consiglio Notarile e il Comune di Pordenone, dove il servizio viene già reso (http://www.comune.pordenone.it/it/comune/in-comune/uffici/direzione-generale/servizi-di-direzione/segreteria-generale/testamento-biologico).

Il testamento biologico (o dichiarazione anticipata di volontà) è l’espressione della volontà di una persona, resa in condizioni di piena capacità mentale, relativamente ai trattamenti sanitari cui intende essere sottoposta o meno in caso di successiva malattia o lesione celebrale irreversibile o invalidante o in caso di malattia che costringa a trattamenti con macchine o sistemi artificiali che impediscano una normale vita di relazione; può altresì contenere disposizioni dell’interessato in merito al trattamento “post mortem”.

La sottoscrizione della convenzione prevede che il Consiglio Notarile si impegni, per il tramite dei notai aderenti, a ricevere in deposito le DAT – che potranno essere redatte alternativamente mediante un testo predisposto autonomamente dal dichiarante oppure utilizzando un modulo standard, che sarà a disposizione in forma cartacea presso il Comune e presso il Consiglio Notarile, nonché pubblicato sul sito internet comunale – e a tenere un Registro delle DAT depositate, custodendone l’originale o la copia autentica presso la sua sede in Pordenone.

E’ inoltre prevista la periodica presenza di un notaio presso la sede del Comune, secondo un calendario di appuntamenti concordato con l’ufficio preposto, al fine di fornire le opportune informazioni di carattere giuridico ai cittadini, ricevere in deposito le DAT e provvedere alla loro custodia per il tramite del Consiglio Notarile.

Le DAT potranno essere depositate previo accertamento dell’identità del loro autore e con contestuale autenticazione della sua sottoscrizione nella forma tecnica che verrà individuata dal Consiglio Notarile, il quale farà sì che l’attività dei notai sia svolta comunque presso il Comune e/o presso la sede del Consiglio Notarile Distrettuale.

Il Comune di Roveredo in Piano mette a disposizione, all’interno della propria sede, uno spazio idoneo ove possa esser svolta l’attività dei notai e cura l’attività di segreteria, con particolare riferimento alla gestione degli appuntamenti ed all’assistenza ai notai durante l’attività di ricezione delle DAT.

Requisiti

Tutti i cittadini iscritti all’anagrafe di uno dei Comuni ricompresi nel territorio del Distretto Notarile di Pordenone, se maggiorenni e in condizioni di piena capacità mentale, potranno, previo appuntamento, compilare e/o consegnare di persona le proprie DAT.

Documenti da presentare

Il dichiarante dovrà esibire al notaio un documento di identità valido e la tessera sanitaria, al fine di poterne annotare il numero e di consentire la trasmissione della comunicazione di deposito all’Azienda Sanitaria, nel caso che ciò sia reso possibile dalla normativa vigente.

Qualora il dichiarante intenda nominare uno o più fiduciari, potrà farsi accompagnare da tali persone, munite di documento di identità valido e di codice fiscale o, comunque, dovrà fornire al notaio ricevente una copia fotostatica di un documento di identità del fiduciario e del relativo codice fiscale, da allegare alla scheda di cui al capoverso successivo. Ciascun depositante dovrà inoltre: – compilare una scheda in cui indicare l’eventuale o gli eventuali fiduciari individuati e/o le persone (medici e non) autorizzate alla consultazione e/o al ritiro della copia autentica delle DAT, al fine di darvi esecuzione con l’autorizzazione dell’autorità giudiziaria, se non altrimenti disposto dalla legge: in detta scheda dovrà in ogni caso essere autorizzata anche la comunicazione del deposito delle DAT e del loro contenuto all’Azienda Sanitaria, per il caso in cui ciò sia reso obbligatorio o, comunque, possibile da normative sopravvenute; – dichiarare di obbligarsi a dare comunicazione dell’avvenuto deposito delle DAT ad almeno una persona di fiducia, di cui fornisca le generalità.

Costi

Completamente gratuito

Riferimenti normativi

Deliberazione della Giunta Comunale n. 39 del 4 marzo 2015

Deliberazione del Consiglio Comunale n. 51 del 27 novembre 2014

Uffici competenti

Ufficio competente per appuntamenti:

Segreteria generale del Comune di Pordenone

Orari di apertura

Responsabile del procedimento

Perosa Primo – Segretario generale – email: primo.perosa@comune.pordenone.it – tel.: 0434392220

Responsabile dell’istruttoria

Passaro Angela – Istruttore amministrativo contabile – email: angela.passaro@comune.pordenone.it – tel.: 0434392270

L’Ufficio ha il compito di fissare l’appuntamento con il notaio, che fornirà le informazioni più dettagliate e che, se del caso e nel momento in cui l’utente la sottoscriverà, riceverà la dichiarazione di volontà del cittadino.

Per maggiori informazioni è possibile visitare la sezione dedicata del sito del Comune: http://www.comune.roveredoinpiano.pn.it/index.php?id=39644.

 

Condividi
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Altri Articoli

Territoriale, Nazionale

Dal 24 al 30 gennaio gli incontri sul territorio e il 3 febbraio l’evento online su aism.it/eventolasciti

Territoriale

10/01/2022

L’incontro pubblico è promosso dal Consiglio Notarile di Lecce con la collaborazione della sede di Lecce di Banca d’Italia e il patrocinio del Comune. Appuntamento il 15 gennaio, ore 10, presso la Sala Polifunzionale Openspace del Comune di Lecce