Impresa

Come costituire una società? Quale tipologia risponde meglio alle proprie esigenze e agli scopi da raggiungere? È consigliabile rivolgersi per tempo al notaio per programmare la nascita e la vita di un’impresa. Leggi la sezione per saperne di più.

Casa

L’acquisto di una casa è certamente una delle operazioni economiche più importanti nella vita di una persona e il notaio per legge tutela acquirente e venditore. Visita la sezione per capire quali sono i passaggi da seguire prima del rogito e acquistare un immobile in totale sicurezza.

Famiglia

Famiglia e rapporti di parentela; donazioni e successioni; come tutelarsi in caso di convivenza o modificare il regime patrimoniale del matrimonio. Approfondisci tutto quello che c’è da sapere nella sezione e scopri come il notaio può aiutarti.

You are here

territorialeLista News

Semplificazione: accordo con la Regione Lombardia per lo snellimento dei procedimenti relativi al Registro Regionale delle persone giuridiche private e la trasmissione in via telematica degli atti

COMUNICATO STAMPA
SEMPLIFICAZIONE: SIGLATA INTESA TRA CONSIGLIO NOTARILE DI MILANO, REGIONE LOMBARDIA E COMITATO REGIONALE LOMBARDO
L’accordo è finalizzato allo snellimento dei procedimenti relativi al Registro Regionale delle persone giuridiche private e la trasmissione in via telematica degli atti
L’intesa conferma l’impegno del Notariato di Milano per una maggiore efficienza nell’interesse di enti e cittadini, rimarcando la funzione sociale del notaio

Milano, 22 febbraio 2017 – Il Consiglio Notarile di Milano, Regione Lombardia e il Comitato Regionale Lombardo hanno varato il Protocollo di Intesa per la semplificazione dei procedimenti relativi al Registro regionale delle persone giuridiche private e la trasmissione in via telematica degli atti. L’intesa è stata firmata questa mattina, a Palazzo Lombardia, dal Presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni, dal Presidente del Consiglio Notarile di Milano Arrigo Roveda e dal Presidente del Comitato regionale Notarile Lombardo Mario Mele.

Arrigo Roveda, Presidente del Consiglio Notarile di Milano ha dichiarato: "Siamo estremamente soddisfatti dell'accordo siglato oggi, che conferma la qualità dell'Amministrazione regionale lombarda. E' un passo importante per la semplificazione nell'interesse della cittadinanza, che testimonia l'impegno del Notariato di Milano da sempre in prima linea per una maggiore efficienza e innovazione dei processi di gestione degli atti telematici".

Roberto Maroni, Presidente della Regione Lombardia ha affermato: “Sono molto soddisfatto di sottoscrivere questo protocollo, che è importante e utile per gli interlocutori della Regione, perché questi Enti avranno un'interlocuzione diretta, certa e qualificata, attraverso i notai, risparmio di tempo e nessun onere. E' una semplificazione che anticipa in concreto la riforma Terzo settore, che il Governo sta discutendo, quindi anche su questo fronte e ancora una volta la Lombardia è anticipatrice".

Mario Mele, Presidente del Comitato regionale Notarile Lombardo ha aggiunto: "Questo protocollo costituisce un importante contributo che Regione Lombardia e Notariato lombardo offrono alle fondazioni giuridiche di diritto privato che operano a livello regionale, per rendere più snelle e rapide le procedure e ridurre i costi nel rapporto tra queste realtà, che svolgono un ruolo fondamentale nella nostra società, e la Regione stessa. La funzione sociale del notaio a favore del Terzo settore esce ulteriormente rafforzata".

Il Protocollo d’Intesa è il risultato del tavolo di confronto avviato, lo scorso anno, da Regione Lombardia con il Consiglio Notarile di Milano e il Comitato Regionale Notarile Lombardo per individuare iniziative idonee per la presentazione in via telematica delle istanze.
L’intesa riguarda in particolare: l'acquisto della personalità giuridica di associazioni, fondazioni e altre istituzioni; la modificazione dello statuto e l’estinzione della persona giuridica.

L’accordo, di durata triennale, ha la finalità di accrescere l'efficienza complessiva del procedimento in termini di celerità e certezza, senza costi aggiuntivi per l'Amministrazione regionale e per il mondo del no profit.

L’intesa consentirà, in particolare: la trasmissibilità delle istanze e di qualsiasi atto e/o documento via posta elettronica certificata (PEC), per il tramite dei Notai; la verifica della completezza documentale e dell'assolvimento dell'imposta di bollo, sempre da parte dei Notai.

L'iniziativa ha carattere sperimentale e anticipa la Riforma del Terzo Settore, riguardo alla semplificazione delle procedure. In sintesi si propone di:
- essere una alternativa alle procedure ordinarie attualmente previste, poiché rimessa alla volontà del soggetto istante e senza oneri;
- agevolare il rappresentante legale della persona giuridica che, attraverso la figura del Notaio, ha un'interlocuzione diretta, certa e qualificata con l'Amministrazione regionale, con risparmio di tempo e riduzione dei tempi istruttori;
- essere attuativa delle disposizioni in materia di digitalizzazione delle procedure.

  Da sinistra, Arrigo Roverda, Roberto Maroni e Mario Mele

 

territorialeLista News

Semplificazione delle procedure: a Bolzano esteso a tutti i notai il servizio di trasmissione in via telematica delle domande tavolari

Dal 4 gennaio 2016 tutti i notai italiani e tutti i Comuni catastali di competenza degli uffici del Libro fondiario della Provincia autonoma di Bolzano possono trasmettere in via telematica le domande tavolari per tutte le tipologie di atti.

In base alla legge, le domande di iscrizioni nel libro fondiario, corredate della relativa documentazione, possono essere presentate con procedure telematiche. Considerato che la legge regionale delega a ciascuna Provincia autonoma la possibilità di fissare la progressiva attivazione del servizio, la Provincia di Bolzano aveva attivato nel maggio 2015 una fase sperimentale per l'invio facoltativo telematico delle domande tavolari. Nel periodo di prova l'attivazione era limitata solo ad alcuni studi notarili e ai Comuni catastali di competenza del Libro fondiario di Merano e di Silandro. Il software per l'invio telematico delle domande del libro fondiario è stato predisposto e testato, in collaborazione con i Consigli notarili di Alto Adige e Trentino, da alcuni studi notarili di Trento e di Bolzano. Successivamente, dall’ottobre 2015, il servizio facoltativo di invio telematico delle domande tavolari era stato esteso a tutti i notai della Provincia di Bolzano. A partire dal 4 gennaio 2016 possono beneficiarne tutti i notai italiani.

Il servizio, grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie, favorisce la riduzione della burocrazia a favore dei cittadini, il miglioramento dell'organizzazione lavorativa degli uffici e ha effetti positivi anche sui flussi di lavoro interni.

 

nazionaleLista News

La tassazione degli atti nel leasing immobiliare - La tabella Assilea-CNN

L’articolo 26 del decreto legge 12 settembre 2013, n.104, convertito con modificazioni in legge 8 novembre 2013, n. 128 recante ''Misure urgenti in materia di istruzione, università e ricerca'' e l’articolo 10 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23 (decreto sul “Federalismo Municipale”), hanno apportato modifiche al regime fiscale degli atti di trasferimento immobiliare a titolo oneroso, già in vigore dal 1° gennaio 2014.

Alla luce di tali novità, l’Associazione italiana leasing (Assilea) ed iI Consiglio Nazionale del Notariato - Settore Tributario, hanno provveduto all’aggiornamento del prospetto di tassazione degli atti immobiliari nel leasing, frutto della collaborazione avviata dal 2011 unitamente al Consiglio Notarile di Milano.