Impresa

Come costituire una società? Quale tipologia risponde meglio alle proprie esigenze e agli scopi da raggiungere? È consigliabile rivolgersi per tempo al notaio per programmare la nascita e la vita di un’impresa. Leggi la sezione per saperne di più.

Casa

L’acquisto di una casa è certamente una delle operazioni economiche più importanti nella vita di una persona e il notaio per legge tutela acquirente e venditore. Visita la sezione per capire quali sono i passaggi da seguire prima del rogito e acquistare un immobile in totale sicurezza.

Famiglia

Famiglia e rapporti di parentela; donazioni e successioni; come tutelarsi in caso di convivenza o modificare il regime patrimoniale del matrimonio. Approfondisci tutto quello che c’è da sapere nella sezione e scopri come il notaio può aiutarti.

You are here

nazionaleLista News

UNICEF Italia e Consiglio Nazionale del Notariato insieme per promuovere i Lasciti solidali

UNICEF Italia e Consiglio Nazionale del Notariato insieme per promuovere i Lasciti solidali.

4 incontri dal 24 maggio al 6 giugno a Trento, Ravenna, Bologna e Cagliari.

17 maggio 2019 - L’UNICEF Italia con il patrocinio e la collaborazione del Consiglio Nazionale del Notariato, realizzerà, dal 24 maggio al 6 giugno, i primi 4 eventi - a Trento, Ravenna, Bologna e Cagliari - aperti alla cittadinanza per promuovere il tema dei lasciti solidali.

L’iniziativa, alla sua quarta edizione, realizzata anche grazie al supporto dei Volontari dell’UNICEF, sarà l’occasione per interloquire direttamente con l’UNICEF e con il Notaio, per esporre norme e novità previste dalla legge italiana in materia di diritto successorio. Nel corso degli incontri sarà possibile rivolgere domande ed esaminare aspetti pratici, quali ad esempio: come fare un lascito testamentario, cosa è possibile lasciare in eredità, come ricordare una Associazione nelle proprie volontà, come l’UNICEF trasforma i lasciti in azioni concrete in favore di milioni di bambine e di bambini in tutto il mondo.

“In Italia è necessario sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema eredità e lasciti solidali: sia sull’importanza di pianificare la propria successione per disporre dei propri beni in sicurezza, sia per aiutare gli altri in ossequio ai valori nobili della solidarietà sociale. - spiega Gianluca Abbate, Consigliere Nazionale del Notariato con delega al sociale e al Terzo Settore – “Fare un lascito, infatti, non significa ledere i diritti intangibili dei propri eredi. Chi intende compiere un gesto di altissimo valore umano può scegliere di destinare anche solo una minima parte della quota disponibile del proprio patrimonio in favore di enti no profit o, in ogni caso, con fini di solidarietà senza ledere la quota di legittima che la legge italiana prevede per i familiari più stretti.”

I lasciti solidali all’UNICEF si trasformano in un impegno concreto per tanti bambini nel mondo. In questo modo l’UNICEF fornirà vaccini, acqua sicura, alimenti terapeutici per la lotta alla malnutrizione, programmi legati all’istruzione, all’acqua, all’igiene, sostegno psicologico per tanti bambini vittime di abuso, sfruttamento, guerre e povertà. 

Fare un lascito solidale all’UNICEF non rappresenta solo un gesto di solidarietà – dichiara Francesco Samengo, Presidente dell’UNICEF Italia - ma anche di speranza e altruismo che può salvare la vita di migliaia di bambini in tutto il mondo. Un gesto alla portata di tutti che si può concretizzare anche in modo semplice. Grazie al sostegno del Consiglio Nazionale del Notariato e ai Notai che saranno presenti agli incontri, avremo modo di diffondere maggiori informazioni su questa tematica.” 

Sul sito dell’UNICEF www.unicef.it/lasciti è possibile trovare alcuni esempi dei progetti finanziati grazie ai lasciti solidali e richiedere gratuitamente la Guida ai lasciti testamentari dell’UNICEF, patrocinata del Consiglio Nazionale del Notariato. 

Il calendario degli incontri:

  • TRENTO - 24 maggio 2019 h. 16,00/18,00 - Aula Magna Liceo A. Rosmini - Via B. Malfatti, 6
  • RAVENNA - 28 maggio 2019 h. 17.30/18.30 – Circolo dei Ravennati e dei Forestieri - Via Corrado Ricci, 22
  • BOLOGNA - 29 maggio 2019 h. 16,00/18,00 – Sede UNICEF - Via Galliera, 2/A 
  • CAGLIARI  -  6 giugno 2019 - h. 16,00/18,00 -  Mediateca del Mediterraneo.  Sala Eventi 1 Piano Via Mameli 164 
 
Per ulteriori informazioni:

Ufficio Stampa UNICEF Italia - Tel: 06 47809233-346, e-mail: press@unicef.it sito web: www.unicef.it.

Enrica Costantini - e.costantini@unicef.it - 06/47809230 

 

 

nazionaleLista News

Notariato e Associazioni dei Consumatori: presentata la Guida multimediale per gli strumenti patrimoniali dedicati alla Terza Età

Il Consiglio Nazionale del Notariato e le Associazioni dei Consumatori (Adiconsum, Adoc, Adusbef, Altroconsumo, Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione per la difesa dei consumatori, Unione Nazionale Consumatori) hanno presentato oggi, presso la Camera dei Deputati a Roma, la Guida multimediale sugli strumenti patrimoniali per la Terza età. La Guida coordinata dal notaio Pierluisa Cabiddu, Consigliere Nazionale del Notariato responsabile dei rapporti con i consumatori, costituisce un ulteriore strumento, ancora più intuitivo e innovativo con grafiche e personaggi animati, per far conoscere i principali istituti giuridici contenuti nella Guida cartacea dedicata alla Terza età che consentono di pianificare una vecchiaia serena disponendo anche della sola casa di proprietà.

Di seguito i cinque strumenti patrimoniali, presenti nella guida multimediale:

  1. rendita vitalizia - VIDEO
  2. contratto di mantenimento - VIDEO
  3. donazione con onere di assistenza - VIDEO
  4. prestito vitalizio ipotecario - VIDEO
  5. vendita della nuda proprietà con riserva di usufrutto - VIDEO

I video sono disponibili su Facebook, Youtube, sul sito del Notariato e delle Associazioni dei Consumatori.

Da sinistra: Vittorio Smiroldo, Coordinatore ANCeSCAO Nazionale - Ass. Naz. dei Centri Sociali Comitati Anziani e Orti, Albino Farina, Vice Presidente del Consiglio Nazionale del Notariato, Pierluisa Cabiddu, Consigliere Nazionale del Notariato responsabile dei rapporti con i consumatori, On. Andrea Mandelli, Forza Italia, Luisa Crisigiovanni, Segretario Generale Altroconsumo

L’Italia, secondo gli ultimi dati Istat, è il secondo paese più vecchio al mondo dopo il Giappone, gli over 65 rappresentano il 22,6% del totale della popolazione italiana, chi ha superato gli 80 anni raggiunge il 7%. La vera protagonista di tutti gli strumenti patrimoniali a disposizione della terza età è la casa. 

Altri dati statistici significativi: il 73% degli italiani è proprietario di casa di abitazione e circa un italiano su tre vive da solo; sono circa 1,3 milioni i nuclei familiari composti da anziani con un reddito inferiore a 20.000 euro, proprietari di una casa che vale almeno 200.000 euro. Spesso questa situazione si associa a una condizione di fragilità determinata dalla vecchiaia e/o dalla presenza di persone con disabilità nel nucleo familiare. L’insieme di queste circostanze suggerisce che vi sia un importante potenziale di sviluppo per strumenti che permettano di rendere liquida una parte della ricchezza accumulata nella casa di abitazione, conservando il diritto ad abitarci fino al termine della vita.

Tra gli strumenti approfonditi nella Guida multimediale quello più conosciuto è la nuda proprietà con riserva di usufrutto, utile a monetizzare una parte del valore dell’immobile conservandone la disponibilità per tutta la vita residua. In sostanza, l’acquirente ha la possibilità di comprare l’immobile a un prezzo vantaggioso, ma il venditore può continuare a goderne per tutta la sua vita o per il tempo stabilito, come se ne fosse ancora proprietario. 

La formula della nuda proprietà conosce un apprezzamento costante nella popolazione. Nel 2018 gli atti di compravendita in nuda proprietà sono stati 19.680. Il fenomeno è in crescita rispetto al 2017 quando si sono registrate 19.127 compravendite in nuda proprietà rispetto alle 17.895 del 2016. A vendere sono prevalentemente persone anziane tra i 76 e 99 anni, con una percentuale del 23.56%, il 20% è rappresentato dalle persone tra i 66 e 75 anni e un altro 20% dalle persone di età compresa tra i 56 e 65 anni (Fonte: Dati DSN 2018). La maggior parte di queste compravendite si registra nei comuni non capoluogo, che rappresentano quasi due terzi del volume di compravendita di nuda proprietà: il 32% del mercato è nel nord ovest, il 23% al centro e nord est e sud si spartiscono rispettivamente il 18% lasciando al sud solo il 7% delle transazioni.

Altro strumento che si sta diffondendo soprattutto in certe aree del Mezzogiorno d’Italia, è il contratto di mantenimento  con il quale è possibile cedere la proprietà della casa, di norma riservandosi l’usufrutto vitalizio, a una persona che in corrispettivo della cessione si impegna ad assistere la persona che cede l’immobile per tutta la durata della sua vita, provvedendo a tutte le sue necessità, fornendo vitto, alloggio, vestiario, pulizia della persona, cure mediche, farmaci, assistenza diurna e notturna, disbrigo delle pratiche amministrative e tutto ciò che è necessario per una decorosa esistenza.

Infine, un altro istituto interessante al quale spesso si fa ricorso, non potendo fruire degli altri istituti, è la donazione con onere di assistenza, con la quale si dona la casa, riservandosi anche l’usufrutto vitalizio, con l’onere di essere assistiti vita natural durante, con tutte le problematiche che tuttavia può comportare per l’eventuale lesione dei diritti riservati legittimari, che pone sempre più in evidenza la necessità di una riforma sistematica del diritto successorio.

Per vedere la conferenza stampa integrale sulla WebTv della Camera dei Deputati: https://webtv.camera.it/evento/14420

 

nazionaleLista News

Imprese, notai e Unioncamere per la semplificazione documentale nella pubblicità legale - Pubblicati i nuovi orientamenti

La commissione paritetica Unioncamere e Consiglio Nazionale del Notariato è stata istituita nel 2010 per garantire un funzionamento più efficiente della pubblicità legale di impresa.

Al tavolo tecnico di lavoro, costituito nel marzo 2011, è stato assegnato il compito di rendere meno complessi gli adempimenti a carico delle società e dei professionisti che le assistono in sede di iscrizione degli atti nel Registro delle imprese, e, in concreto, di esprimersi rispetto ad alcune procedure per le quali si avvertiva la necessità di un indirizzo comune.

I primi interventi di semplificazione della commissione paritetica Unioncamere-Consiglio Nazionale del Notariato avevano già provveduto nel settembre 2012 ad uniformare le procedure relative a: intestazione di partecipazione di s.r.l. a società fiduciaria, riduzione del capitale sociale nelle società di capitali e nelle società di persone, trasformazione di società di persone in ditta individuale e trasferimento di sede legale all’estero (e viceversa).

Nell’ultimo triennio la commissione si è occupata di analizzare alcune ulteriori situazioni critiche che in passato avevano incontrato prassi operative non uniformi da parte degli uffici camerali, provvedendo a definire le soluzioni che, tenuto conto anche delle varie posizioni interpretative e degli indirizzi giurisprudenziali, appaiono maggiormente condivise.

In particolare il Gruppo di lavoro ha approvato sei nuovi orientamenti che riguardano in particolare:

  1. Le ipotesi di “Trasformazione ai sensi degli artt. 2500 septies ss. c.c. da società unipersonali ad impresa individuale finalizzata alla continuazione dell’attività di impresa”.
  2. Le modalità pubblicitaria “Nei casi di cessazione del contratto di affitto di azienda”.
  3. L’ “Imposta di bollo assolta tramite modello unico informatico e imposta di bollo dovuta al registro delle imprese”.
  4. La “Procedura di deposito ed iscrizione di cessioni di azienda sotto condizione sospensiva o risolutiva o con riserva di proprietà’”.
  5. La “Procedura di deposito ed iscrizione di cessioni di quote di s.r.l. sotto condizione sospensiva o risolutiva o con riserva di proprietà”.
  6. Le problematiche pubblicitarie collegate alle ipotesi di “Comunione ereditaria di quota di s.r.l.”.

Il dettaglio di tali orientamenti è stato raccolto nel documento che è possibile scaricare dall'Area Download e che è già stato adottato nelle linee guida delle prassi operative diramate da parte di Unioncamere.

nazionaleLista News

Presentazione della Guida multimediale sugli strumenti patrimoniali per la Terza Età (Roma, 16 maggio 2019)

Si terrà giovedì 16 maggio 2019, a Roma, alle ore 10.00 alle ore 11.00, presso la Sala stampa della Camera dei Deputati, la conferenza stampa di presentazione della Guida multimediale sugli strumenti patrimoniali per la Terza Età, organizzata dal Consiglio Nazionale del Notariato e 14 Associazioni dei Consumatori (Adiconsum, Adoc, Adusbef, Altroconsumo, Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione per la difesa dei consumatori, Unione Nazionale Consumatori).

Presenta e coordina:

  • Pierluisa Cabiddu, Consigliere Nazionale del Notariato responsabile dei rapporti con i consumatori

Intervengono:

  • Albino Farina, Vice Presidente del Consiglio Nazionale del Notariato
  • On. Andrea Mandelli, Forza Italia
  • On. Carla Ruocco, M5S
  • Luisa Crisigiovanni, Segretario Generale Altroconsumo
  • Vittorio Smiroldo, Coordinatore Ancescao Lazio


Dopo il successo della 15° Guida per il Cittadino su supporto cartaceo: “La Terza età, strumenti patrimoniali, opportunità e tutele” sono stati ideati dei video che, con grafiche e personaggi animati, spiegano in maniera semplice e accattivante gli strumenti giuridici che possono garantire una vecchiaia serena disponendo della casa di proprietà.

Per seguire la diretta sulla WebTv della Camera dei Deputati: https://webtv.camera.it/conferenze_stampa

 

nazionaleLista News

Settimana Nazionale dei lasciti AISM, dal 21 al 27 gennaio 52 incontri informativi sui lasciti testamentari organizzati in collaborazione con il Notariato

7 giorni di incontri sui lasciti testamentari

AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla - rinnova l’impegno a fare cultura sul lascito solidale, capace di  garantire il futuro della ricerca e dare a tanti giovani la speranza in una cura definitiva 

Aumenta il numero degli italiani over 50 che hanno fatto, o desiderano fare, un testamento solidaleSiamo un popolo di “piccoli, grandi filantropi” che sceglie di destinare anche solo una piccola parte del proprio patrimonio in beneficenza, affidandolo a organizzazioni non profit in grado di garantire la massima efficacia e rendicontazione nell’impiego dei fondi devoluti. AISM è una di queste Onlus. Anche l’associazione registra al suo interno questo trend di crescita. AISM nel 2017 è stata beneficiaria di 13 disposizione testamentarie e il valore netto totale dei lasciti pervenuti nel corso dell’anno è stato di oltre 1,6 milioni di euro. 

Cresce anche la “sete” di informazione. Per questo, in collaborazione e con il patrocinio del Consiglio Nazionale del Notariato, come ogni anno, torna la Settimana Nazionale dei Lasciti AISM. 52 incontri sul territorio tra il 21 e il 27 gennaio 2019. Sette giorni di informazione, di sensibilizzazione durante i quali i notai saranno a disposizione dei cittadini, per spiegare e approfondire cosa prevede la legge italiana in materia di diritto successorio. Alla stessa iniziativa lo scorso anno hanno partecipato 1500 persone con una crescita del 20% rispetto all’edizione 2016. 400 persone hanno richiesto la Guida ai lasciti testamentari realizzata da AISM in collaborazione e con il patrocinio del Consiglio Nazionale del Notariato. Uno sguardo in materia di diritto che, con un linguaggio semplice e chiaro, aiuta a districarsi in una materia tanto complessa, come quella delle successioni, aiutando le persone interessate a fare scelte consapevoli. 

Il calendario degli incontri sul territorio e le informazioni sulla Settimana Nazionale AISM dei Lasciti sono disponibili al numero verde AISM 800-094464 e sul sito www. aism.it/lasciti . Allo stesso numero si potrà anche richiedere gratuitamente la Guida ai lasciti testamentari, realizzata in collaborazione con il Consiglio Nazionale del Notariato. 

Lasciti: I fondi raccolti andranno a sostenere quella cura che ancora non c’è

La sclerosi multipla è una grave malattia del sistema nervoso centrale, cronica, imprevedibile e spesso progressivamente invalidante. Nel nostro Paese si registra una nuova diagnosi ogni 3 ore. Colpisce per lo più i giovani sotto i 40 anni e le donne. Il 10% della popolazione colpita non ha ancora compiuto 18 anni. La SM in età pediatrica si manifesta in un momento di piena crescita delle funzioni cerebrali, portando all’insorgenza di problemi cognitivi e di disabilità fisica. 

Quando è nata mia figlia Angelica ho provato una gioia immensa. Ricordo che in quel momento ho pensato che, se le fosse accaduto qualcosa di grave, semplicemente sarei morto”. Dichiara Marco, papà di Angelica di anni 12. – “Tutto è iniziato con un mal di testa, in seguito la mia bambina ha iniziato a non vederci bene, ma io e mia moglie non ci siamo preoccupati più di tanto. Poi, una mattina, mia moglie non riusciva a svegliarla. Abbiamo provato a combattere con quella strana sonnolenza, con le sue gambe pesanti che faticavano a tenerla in piedi. La diagnosi è arrivata quasi subito: sclerosi multipla. Angelica aveva solo 10 anni. Nel momento esatto in cui ti dicono che tua figlia ha una malattia cronica invalidante qualcosa ti si rompe dentro. Poi capisci che dovrai essere ancora più forte. Ricomponi i pezzi, il più velocemente possibile, in modo che lei non ti veda piangere e ti affidi alle uniche persone che possono aiutarla, i medici e i ricercatori.” 

Negli ultimi anni la ricerca ha fatto importanti passi avanti per rallentare la progressione della malattia e migliorare la qualità della vita delle 118 mila persone che, come Angelica e la sua famiglia, ricevono una diagnosi di sclerosi multipla. Ma la cura definitiva non è stata ancora trovata. 

Cosa si può fare con un lascito testamentario

Nel proprio testamento si può ricordare AISM o la sua Fondazione FISM. Questo piccolo gesto permetterà di garantire un futuro alla ricerca. Con un lascito ad AISM grande o piccolo che sia si può  cambiare la vita di tante persone con sclerosi multipla e garantire ricerca, cura e assistenza per le persone con sclerosi multipla. Come il lascito di Filippo: un passo concreto verso la cura definitiva che ha portato a una parte della realizzazione del Polo Specialistico di Genova dove è stato possibile realizzare una struttura attrezzata in cui si svolgono attività di ricerca all’avanguardia in ambito riabilitativo e sono garantiti servizi di riabilitazione alle persone con sclerosi multipla (SM) e patologie similari. 

Come un lascito può aiutare le persone con sclerosi multipla 

Ecco alcuni esempi di cosa è possibile realizzare grazie a un lascito testamentario: 

nell’ambito dell’assistenza

·  con 4.500 euro si può attivare un nuovo Sportello di accoglienza AISM, fondamentale per dare informazione e orientamento per le persone che convivono con la SM;

·  con 22.000 euro si può garantire, per un anno, il trasporto di persone con SM nel proprio territorio 

·  con 45.000 euro è possibile acquistare per AISM un pulmino attrezzato per il trasporto delle persone con SM; 

 nell’ambito della ricerca

·  con 9.500 euro si può acquistare  un’apparecchiatura elettromedicale per gli ambulatori di AISM

·  con 24.000 euro si può sostenere una borsa di studio annuale FISM per un giovane ricercatoreimpegnato negli studi sulla SM;

·  con 34.000 euro si può erogare una borsa di studio annuale FISM per un ricercatore seniorimpegnato negli studi sulla SM. 

Per maggiori informazioni vai su www.aism.it/lasciti

Chi è AISM.  l’Associazione che da 50 anni eroga servizi, rappresenta e afferma i diritti delle 118 mila persone colpite da sclerosi multipla, e, attraverso la sua Fondazione (FISM), indirizza, promuove e finanzia la ricerca scientifica sulla SM in Italia. 

Ufficio Stampa Nazionale AISM Onlus

Barbara Erba  - mobile  347 7581858  barbaraerba@gmail.com

Enrica Marcenaro 010 2713414 enrica.marcenaro@aism.it 

Responsabile Comunicazione e Ufficio Stampa AISM Onlus

Paola Lustro – tel. 010 2713834 paola.lustro@aism.it

Ascolta lo spot radiofonico cliccando QUI

 

Pages