MENU

CONSIGLIO NAZIONALE DEL NOTARIATO

CONSIGLIO NAZIONALE
DEL NOTARIATO

Studio n. 21-2013/E – Espropriazione forzata e diritto di abitazione

Autore:

Elisabetta Gasbarrini

27/10/2014

 
Sommario: 1. Premessa; 2. Il diritto di abitazione; 3. Il diritto di abitazione è insuscettibile di autonoma espropriazione; 4. La proprietà gravata o meno del diritto di abitazione è sempre suscettibile di espropriazione forzata; 5. L’opponibilità del diritto di abitazione al creditore che procede in espropriazione forzata e, quindi, all’eventuale terzo acquirente in quella sede; 6. I destinatari dell’atto di pignoramento come atto di ingiunzione e le modalità di sua trascrizione. I destinatari degli atti di espropriazione successivi. Gli strumenti di difesa e la posizione processuale del titolare del diritto di abitazione; 7. L’estinzione del diritto di abitazione ai sensi dell’art. 2812 c.c.; 8. Il comportamento del delegato alla vendita in caso di trascrizione del diritto di abitazione anteriore al pignoramento (sia quando esso sia opponibile alla procedura che quando non lo sia); 9. Conclusioni in merito all’originario quesito proposto.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin