MENU

CONSIGLIO NAZIONALE DEL NOTARIATO

CONSIGLIO NAZIONALE
DEL NOTARIATO

Studio n. 34/2000/T – Condizione volontaria, condizione legale e imposta di registro

Autore:

Gaetano Petrelli

27/10/2014

Si chiedono chiarimenti in ordine all’ambito di applicazione dell’art. 27 del D.P.R. 26 aprile 1986, n. 131, che disciplina la registrazione degli atti sottoposti a condizione sospensiva. Si chiede, in particolare, di conoscere se la regolamentazione ivi contenuta – ed in particolare l’assoggettamento, al momento dell’atto, all’imposta fissa di registro – si applica sia alle condizioni volontarie che alle condizioni legali, e più specificamente quale sia il regime dell’atto di alienazione di un immobile pignorato o sequestrato, sottoposto dalle parti alla condicio facti della cancellazione del pignoramento o del sequestro. Si chiede, infine, se sia legittimo il comportamento dell’ufficio che applichi il regime fiscale ex art. 27 T.U. esclusivamente ai negozi sottoposti a condicio iuris.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin