MENU

CONSIGLIO NAZIONALE DEL NOTARIATO

CONSIGLIO NAZIONALE
DEL NOTARIATO

Studio n. 66/2005/T – Annotazioni ipotecarie, termini procedimentali e riscossione dei tributi dovuti

Autore:

Gaetano Petrelli

27/10/2014

Un ufficio periferico dell’Agenzia del Territorio è in ritardo nell’effettuazione delle annotazioni ipotecarie allo stesso richieste, da eseguirsi a margine delle formalità di iscrizione e trascrizione; più precisamente, è trascorso il termine di novanta giorni entro il quale, in base alle disposizioni legislative e regolamentari in materia, le annotazioni medesime avrebbero dovuto essere eseguite. L’ufficio ritiene, quindi, di dover archiviare le domande di annotazione per le quali il suddetto termine è già scaduto, sostenendo che, in base alle vigenti norme che disciplinano l’azione amministrativa, il procedimento si sia concluso con esito negativo, per effetto del silenzio dell’amministrazione; e che quindi i richiedenti, ove intendano dare ulteriore corso alle suddette domande, devono ripresentarle, assoggettandosi al…

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin