MENU

CONSIGLIO NAZIONALE DEL NOTARIATO

CONSIGLIO NAZIONALE
DEL NOTARIATO

NOTARIATO

Istituzione nata in Italia ed oggi presente in 89 Paesi del mondo. Il notaio svolge la funzione di controllo preventivo di legalità,
garantendo che ogni atto notarile sia conforme alla volontà delle parti e alla legge. E’ sottoposto a controlli dello Stato, dell’Agenzia
delle Entrate e del Ministero della Giustizia. Riciclaggio, furti di identità, iscrizioni di ipoteche, trascrizioni di pignoramenti, sussistenza di diritti di prelazione e di servitù: sono questi i controlli effettuati dal notaio, pubblico ufficiale super partes, per evitare rischi di contenzioso ai cittadini.

Per saperne di più, contatta il notaio più vicino a te.

Atto pubblico informatico

L’atto notarile, nell’immaginario collettivo, si considera chiuso dall’apposizione della firma delle parti, seguita da quella del notaio e dall’apposizione del Sigillo di stato. Dal 2013, invece, è possibile che l’atto pubblico notarile venga formato anche in modo totalmente informatico anticipando l’agenda digitale del governo.

L’atto pubblico informatico è oggi obbligatorio esclusivamente per la stipula dei contratti di appalto di lavori, servizi e forniture con la Pubblica Amministrazione, ma per chi lo vuole è possibile stipulare qualsiasi atto.

 

Come?

  • Le parti, invece di firmare un documento cartaceo firmeranno con la propria firma digitale il documento informatico contenente l’atto stesso e i suoi eventuali allegati, seguiti dall’apposizione della firma digitale del notaio (che contiene firma e sigillo del notaio).
  • L’atto pubblico informatico verrà conservato in modo informatico attraverso un apposito sistema di Conservazione a Norma tenuto a cura del Consiglio Nazionale del Notariato su strutture di proprietà del CNN stesso e amministrate dalla propria società, Notartel S.p.A..

 

Perché scegliere l’atto pubblico informatico?

  • I vantaggi dell’atto pubblico informatico sono nella possibilità per le parti che magari vivono in luoghi diversi, di recarsi ognuna dal proprio notaio e stipulare l’atto consentendo lo scambio tra i due notai del documento formato digitalmente nel giro di pochi istanti;
  • Nella conservazione tramite i più avanzati sistemi di disaster recovery che possono mettere al riparo da eventuali rischi di danni all’originale conservato in modo analogico.
  • Risponde ad esigenze specifiche di soggetti che interagiscono anche tramite sintetizzatori vocali con il mondo esterno, sia per fornire, sia per acquisire informazioni.

 

Un software innovativo per l’atto informatico notarile

La Piattaforma del Notariato Italiano è un Sistema Integrato di Gestione del ciclo di vita dell’atto notarile: dall’istruttoria della pratica alla stipula; dagli adempimenti successivi alla conservazione in cloud dei documenti contenuti nel fascicolo di studio e anche dello stesso atto, quando stipulato in forma digitale, nel sistema di conservazione a norma del Consiglio Nazionale del Notariato.

Il Sistema non riguarda solamente la stipula di atti in forma digitale, ma la generalità degli atti notarili.

Le sue componenti sono progettate per essere immediatamente utilizzabili anche singolarmente, e in sinergia con i software di studio.

Le funzioni attualmente in esercizio:

–         acquisizione, mediante l’App NotaioID, dei dati contenuti nei documenti di identità elettronici e loro conservazione nel cloud del notariato;

–         rilascio di un certificato di firma digitale, al cliente che ne faccia richiesta;

–         sottoscrizione, in presenza, di un atto.